Coronavirus, caos a Villa San Giovanni. Molte famiglie bloccate all’imbarco

Coronavirus, caos a Villa San Giovanni. Molte famiglie bloccate all’imbarco

Caos a Villa San Giovanni a causa del Coronavirus. Circa 50 automobili si sono ritrovate all’imbarco di Villa San Giovanni per poter traghettare in Sicilia. Un centinaio persone, circa, si trovano bloccate senza poter traghettare in Sicilia. “Colpa” delle ultime restrizioni dettate dal Governo in tema di Coronavirus.

Caos a Villa San Giovanni

Iniziano a farsi sentire le restrizioni imposte dal Governo e dalle ordinanze della Regione Sicilia e del sindaco di Messina. Quest’ultimo ieri sera era presente personalmente agli imbarchi.

Secondo i dati in nostro possesso, si tratta di cittadini residenti in Sicilia che cercavano di raggiungere le loro abitazioni. Tra loro anche circa 20 minorenni.

CORONAVIRUS IN CALABRIA, NUMERI GIORNALIERI CONTENUTI: 19 NUOVI POSITIVI

Tra le persone anche alcuni operai che lavoravano al Nord e che si sono trovati senza lavoro e senza casa. La chiusura delle fabbriche disposta dal Governo Conte li ha portati a “rincasare”.

Presente nel gruppo anche un gruppo familiare di etnia rom che ha la residenza in Sicilia.

Intervento Forze Dell’Ordine

In questo clima di confusione, è toccato alle Forze dell’Ordine intervenire seguendo le direttive previste dal Decreto del Governo. Il centinaio di persone presente all’imbarco è stato bloccato in attesa che le autorità preposte decidano in merito.