Ordine e pulizia in ufficio: i consigli da mettere subito in pratica

Ordine e pulizia in ufficio: i consigli da mettere subito in pratica

Non bisogna mai sottovalutare come si presenta l’ufficio perché è il biglietto da visita di un’azienda o un professionista. La pulizia e l’ordine negli ambienti di lavoro gioca un ruolo importantissimo che pesa sull’immagine data ai terzi come fornitori, clienti, partner. Accogliere I clienti uno spazio che li faccia sentire a loro agio è possibile curando la pulizia e l’ordine. Al contrario, un ambiente trascurato dà un’immagine negativa dell’azienda, facendo scappare i potenziali clienti che preferiranno altri partner per i loro affari.

Inoltre, uno spazio ben pulito ha vantaggi anche per quanto riguarda la concentrazione e la produttività dei dipendenti. Infatti, è impossibile lavorare in ambiente disordinato sporco perché riducendo il disordine il cervello si focalizza meglio su quello che c’è da fare, migliorando la produttività. In poche parole, lavorare in un ambiente curato e ordinato è più stimolante perciò le offerte di aspirapolvere a prezzi vantaggiosi sono sempre da prendere in considerazione. Questi sono quindi alcuni consigli per mantenere pulito e ordinato uno spazio di lavoro come ufficio.

Consigli per la pulizia dell’ufficio

Quando si entra nello spazio di lavoro sono fondamentalmente quattro gli aspetti che saltano subito all’occhio: la scrivania, i pavimenti, i vetri, gli arredi. La scrivania va tenuta in ordine. Lo spazio di lavoro appena organizzato riflette l’ordine mentale, accentuando così aspetti come la precisione. Inoltre, i clienti sicuramente apprezzano uno spazio funzionale che trasmette loro una maggiore senso di affidabilità. Sul piano di lavoro dovrebbe esserci solo l’essenziale per evitare le distrazioni.

Su una scrivania è fondamentale che gli oggetti toccati più e più volte siano igienizzati adeguatamente, soprattutto ora con la crisi sanitaria in corso. La tastiera del pc e il mouse devono ricevere le giuste attenzioni preferendo prodotti igienizzanti che eliminano i batteri. La polvere va rimossa dalla superficie del piano di lavoro per garantire un ambiente illibato.

Per quanto riguarda la pulizia dei pavimenti e degli arredi, deve essere svolta e programmata in base al via vai che c’è in ufficio. Infatti, si è un ambiente di lavoro è molto frequentato le operazioni di pulizia devono farsi più frequenti e assidue durante la settimana. Per tenere lontani i germi e i batteri rendendo l’ambiente lavorativo accogliente e salubre, è importantissimo regolare la pulizia in base all’affluenza. Purtroppo, non basta pulire l’ufficio ma deve essere pulito periodicamente perché l’andirivieni di persone porta sporcizia dall’esterno. Le operazioni di pulizia vanno svolte in base al materiale di cui è fatto il pavimento. Per esempio, una moquette necessita di essere aspirata quasi quotidianamente mentre un pavimento in legno va lucidato per farlo rispendere.

Avere un ufficio con ampie finestre e vetrate che fanno entrare la luce del sole all’interno è sicuramente bellissimo ma bisogna fare grande attenzione alla loro pulizia. I vetri devono essere infatti puliti, privi di aloni e impronte. Chi trascura questo aspetto si ritrova con un ufficio poco piacevole.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.