Elezioni Regionali Calabria, chi si candiderà nell’Area Grecanica?

Elezioni Regionali Calabria, chi si candiderà nell’Area Grecanica?

eadv

A distanza di neanche un anno, a causa della prematura scomparsa della presidente Jole Santelli, in Calabria si tornerà al voto. Non c’è ancora una data, non c’è ancora la certezza di chi si contenderanno gli uffici della cittadell,a ma cominciano ad avanzare i primi nomi.

Elezioni Regionali Calabria, chi si candiderà a Presidente?

Il centro destra, dopo la batosta elettorale di Reggio Crotone prima, e dalla infausta notizia della scomparsa della Santelli dopo, cercherà di trovare la quadra sul nome che possa mettere tutti d’accordo. In pole position i nomi sono quello di Occhiuto, Abramo, sindaco di Catanzaro, e Wanda Ferro. In ultima analisi, se proprio non si dovesse trovare il nome unificante, potrebbe scendere in campo addirittura il deputato Francesco Cannizzaro. Nel centro sinistra i nomi più insistenti sono quello di Nicola Irto e di Antonio Visconti. Anche Intenti sono pronti a scommettere su qualche outsider, magari donna.

Quanto alla coalizione, rimane da capire se sarà allargata ai cinque stelle, come capitato in altre regioni, esse si cercherà una dialogo con il polo di Carlo Tanzi, che bene ha fatto alle scorse regionali pur non entrando in consiglio per un soffio.

Possibili candidati Area Grecanica 

Occupandoci un po’ dell’Area Grecanica, circolano già alcuni nomi dei potenziali candidati alla carica di consigliere regionale.
Un altro tentativo potrebbe farlo Pierpaolo Zavettieri, sindaco di Roghudi, che alle ultimi elezioni aveva raccolto più di 5000 preferenze.

Tra le fila del centro destra potrebbe tentare la scalata al palazzo Campanella Patrizia Crea, ex vicesindaco di Melito che alla tornata di settembre delle elezioni comunali ha raccolto oltre 1200 preferenze personali.

ELEZIONI MELITO PORTO SALVO 2020: I VOTI DEI CANDIDATI

In quota Lega uno dei nomi che si fa è quello di Tommaso Iaria, sindaco di Condofur, molto vicino all’attuale presidente facente funzione Nino Spirlì. Senza dimenticare che sul territorio opera anche Caterina Capponi, già candidata alle scorse regionali.

Elezioni comunali Melito Porto Salvo 2021, considerazioni Minniti

Altro nome che circola è quello di Giovanni Verduci, sindaco di Motta San Giovanni, già vice presidente della provincia nell’era Raffa.

Area Grecanica: Possibili candidati nel centro sinistra

Per il centro sinistra invece l’uscente Antonio Billari, consigliere regionale solo per pochi mesi dopo le dimissioni di Callipo, potrebbe riprovare godendo dell’appoggio reggino di De Gaetano.

Sul territorio Grecanico circola però anche il nome di Tito Nastasi, molto vicino allo stesso De Gaetano. Se il candidato presidente dovesse essere Nicola Irto, in tanti ritengono possibile la candidatura di Federico Curatola, ex sindaco di Bagaladi, da sempre vicino all’ex presidente del consiglio regionale.

Tra i probabili candidati anche Maria Foti, sindaco di Montebello Jonico e componente dell’assemblea nazionale PD.

Anche il Movimento Cinque Stelle dovrebbe esprimere una candidatura su questo territorio anche se nomi per il momento non se ne fanno. Infine nessuna notizia da parte del Movimento guidato da Tansi.