Elezioni Comunali a Melito PS, Una città da Cambiare interrompe il silenzio

Elezioni Comunali a Melito PS, Una città da Cambiare interrompe il silenzio

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di Una città da Cambiare sulle elezioni comunali di Melito Porto Salvo:

Riteniamo sia giunta l’ora di interrompere il silenzio che ci siamo imposti sin dalla vigilia dell’ultima tornata elettorale che ha visto una sola lista impegnata a competere, decisione presa per consentire un sereno svolgimento delle elezioni che non ci vedeva direttamente coinvolti, e successivamente mantenuta per circostanze oggettive e soggettive.

Ripartiamo da una doverosa autocritica rispetto alla mancata presentazione di una proposta elettorale targata “una città da #cambiare” alle elezioni del 2020. Probabilmente l’inesperienza rispetto alle strategie consolidate che normalmente guidano la composizione delle liste nei nostri contesti, insieme ad evidenti, col senno di poi, errori di valutazione, ci hanno condotti alla viglia del termine per la presentazione delle candidature senza una reale, completa e robusta proposta di cambiamento da sottoporre al giudizio degli elettori.

ELEZIONI MELITO PORTO SALVO, UNA CITTÁ DA CAMBIARE INTERVIENE

Ovviamente non intendiamo scaricare la responsabilità su altri, sport particolarmente in voga dalle nostre parti, ma riteniamo che quanto successo non possa essere semplicisticamente ricondotto al “fallimento” di una singola iniziativa, portata avanti negli ultimi anni da una compagine civica, nata spontaneamente, e frutto dell’impegno libero e disinteressato di un gruppo di giovani, evidentemente non professionisti della politica. Una simile ricostruzione rischia di diventare uno specchietto per le allodole utile a chi intende distogliere l’attenzione rispetto ad una situazione politico-sociale della nostra comunità ben più critica e complessa.

ELEZIONI COMUNALI A MELITO PS, IL CIRCOLO DI FDI APRE DIBATTITO POLITICO

Allo stesso tempo rivendichiamo convintamente ed orgogliosamente la nostra libertà di decidere di non partecipare alle competizioni elettorali, se riteniamo non sussistere le condizioni per presentare un progetto valido ed in linea con i principi etici e politici ispiratori del nostro impegno. Le elezioni come mezzo e non come fine di una politica di prossimità, concreta, condivisa ed inclusiva.

L’impegno e l’interesse per le sorti del nostro comune, seppur non divulgato, è comunque stato continuo, anche dopo l’ultimo scioglimento, come dimostrano le varie proposte rivolte alla Commissaria straordinaria in tema decoro urbano, in particolare di alcune piazze ed aree del paese, sul depuratore di via Notaro, in merito alla possibilità di esenzione della TOSAP per le attività commerciali ex art. 181, D.L. 34/2020, richiesta di adozione aree verdi o sull’Asilo intercomunale di via Crotone.

Il nostro programma è chiaro a tutti sin dalla fondazione, è pubblico ed è aperto, nel tempo si è arricchito ed aggiornato grazie alle esperienze maturate attraverso l’organizzazione di iniziative politiche ed amministrative, culturali e tematiche. Questa è la strada che la nostra Associazione continuerà a seguire sul territorio, continuando a mettere a disposizione della comunità l’impegno, la passione, le competenze, l’amore per Melito, in ogni forma consentita, senza mai derogare ai principi fondanti del Movimento, e che ancora oggi legano chi ne fa parte.