Ricetta Calabrese: La cicoria

Ricetta Calabrese: La cicoria

Prodotto del mese é la cicoria: scopriamo con lo chef Piero Cantore come utilizzarla e abbinarla al meglio.

Cicoria: la sbiancatura

Iniziamo dalla sbianchitura

Sbianchitura della cicoria

  • 500g di cicoria
  • sale q.b
  • ghiaccio q.b.

Iniziamo portando ad ebollizione la nostra acqua, poi aggiungiamo del sale grosso e immergiamo la nostra cicora per qualche minuto, o meglio finché l’acqua non riprende il bollore,
Dopo di che la scoliamo e la immergiamo subito in acqua e ghiaccio. Lasciamola ammollo finché non si raffredda bene e poi scoliamo e asciughiamo velocemente. Adesso é pronta per essere saltata oppure utilizzata come meglio crediamo.

PIZZETTE FRITTE MONTANARINE IN CHIAVE CALABRESE

Questo procedimento fa si che la nostra verdura rimanga di un colore bello acceso e verde intenso. E che la clorofilla resta tutta all’interno della nostra verdura cosí che tutti i sui valori nutrizionali restino e non spariscano.

Varianti della Cicoria

Esistono tre varietà di cicoria:

  • cicoria riccia
  • scarola
  • cicoria selvatica.

Esse si differenziano principalmente per il gusto amaro. La scalola é quella meno amara ed è usata anche cruda la selvatica invece e quella con un gusto amaro più deciso e persistente.
Essa si può utilizzare sia al salto dopo la sbianchitura, che cruda, bollita o stufata.

Come abbinarla

Scopriamo con quali prodotti si lega bene:
con i pomodorini
le acciughe
il formaggio pecorino
le fave
il caciocavallo Silano.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.