Nastri e rose rosse per dire no alla violenza sulle donne a Montebello

Nastri e rose rosse per dire no alla violenza sulle donne a Montebello

eadv

Tanti nastri rossi e delle rose… questi i segni con cui la Consulta delle Associazioni del Comune di Montebello Jonico ha voluto salutare nell’ultimo viaggio la concittadina Concetta Liuzzo, vittima di una tragedia familiare.

TRAGEDIA A MONTEBELLO JONICO, MARITO UCCIDE LA MOGLIE

Le Associazioni aderenti alla Consulta, da anni impegnate sul territorio, si sono autotassate per lasciare un segno che seppure silenzioso, potesse gridare il NO della Comunità che rappresentano, verso ogni sorta di violenza.

consulta montebello jonico

I nastri rossi, simbolo della lotta contro la violenza alle donne, hanno accompagnato sulla via Nazionale di Saline Joniche il feretro, con un commosso corteo costituito dai familiari e dalle Istituzioni locali.

Oggi – dice il Coordinatore della Consulta – abbiamo fortemente voluto partecipare, sebbene in maniera simbolica, al dolore della famiglia e della Comunità. I nastri rossi mossi dal vento siano metafora per tutti della fragilità della vita umana, una fragilità che va custodita ed accompagnata.

Da domani continua il lavoro di educazione e sensibilizzazione che già da anni le nostre realtà portano avanti sul territorio, affinché non si debba mai più piangere per una vita brutalmente spezzata.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.