Calcio: Empoli – Reggina 3-0 decidono Mancuso, Matos e Olivieri

Calcio: Empoli – Reggina 3-0 decidono Mancuso, Matos e Olivieri

eadv

LE SQUADRE

Avvio a sorpresa in campionato per l’Empoli, nonostante la sconfitta patita a Venezia

La Reggina, al Castellani, cercava conferme dopo l’immeritata battuta d’arresto casalinga ad opera della Spal, purtroppo non pervenute.

LE SCELTE TECNICHE

Dionisi ha inserito a centrocampo   Stulac e Bajrami, Matos e Mancuso, come vertice offensivo.

Toscano, con Menez squalificato, ha schierato dal primo minuto, l’inedita coppia RivasDenis, con Bellomo alle spalle. Del Prato e Di Chiara sulle fasce di competenza ed in mezzo il confermatissimo Crisetig e Bianchi.

Continua la tradizione negativa in Toscana per gli amaranto, piegati da tre sberle che hanno segnato con la matita rossa, la seconda sconfitta consecutiva del campionato, al cospetto di un’ Empoli cinico che non ha lasciato scampo.

LA GARA

È stato un primo tempo molto intenso e tattico. Gli ospiti, aggressivi e ordinati in difesa, non hanno concesso spazi all’undici di mister Dionisi, propenso a giocare di più sulla fascia sinistra.

Se le premesse potevano far sperare bene, per la squadra dello Stretto, la seconda frazione ha smentito tutto. Il match, si è messo subito in salita per gli amaranto, che hanno subito il veemente uno-due, di un Empoli tornato sul rettangolo di gioco determinato a capitalizzare l’intera posta in palio.

Mancuso e Matos, al minuto 47 e 59, i realizzatori del 2-0 e gara poi messa definitivamente in ghiaccio all’ 81′ da Olivieri, che in contropiede, ha fatto secco Guarna,  in uscita per il definitivo 3-0.

Se Bellomo è risultato il migliore dei suoi, sfiorando il gol della bandiera, nulla ha potuto un generoso Denis, troppo solo e poco servito. Ci saremmo aspettati qualcosa di più, viste le potenzialità di una squadra, sotto certi aspetti apparsa distratta, che ha sofferto più del dovuto la pressione degli avversari. 

Avrà il suo bel da fare Toscano, chiamato nella sosta di campionato a rigenerare con gli opportuni accorgimenti, un reparto avanzato a secco di gol da due giornate – segnale da non sottovalutare – ed un collettivo che dovrà al più presto risalire la china di un campionato duro ed imprevedibile. 

LA CLASSIFICA

Terzo successo in casa e vetta in solitaria per i Toscani, ora a 16 punti. Una prestazione da dimenticare, per la Reggina,  ferma a quota 7 in classifica ha realizzato 3 punti in cinque partite, apparsa contratta e  senza idee.

LE FORMAZIONI

Empoli: Brignoli, Fiamozzi, Nikolaou, Romagnoli, Terzic (83′ Cambiaso in), Ricci, Stulac (88′ Damiani), Bandinelli, Bajrami (83′ Haas), Matos (69′ Olivieri), Mancuso (83′ La Mantia). A disposizione: Pratelli, Furlan, Casale, Zappella, Zurkowski, Pirrello, Parisi. Allenatore: Dionisi.

Reggina: Guarna, Loiacono, Gasparetto, Rossi, Delprato (65′ Situm), Bianchi (75′ Vasic), Crisetig (65′ De Rose), Di Chiara, Bellomo (65′ Mastour), Rivas (46′ Folorunsho), Denis. A disposizione: Farroni, Cionek, Liotti, Peli, Rolando, Stavropoulos, Marcucci. Allenatore: Toscano.

Direttore di gara: Gianpaolo Calvarese di Teramo