Melito Porto Salvo (Rc), il bivio pericoloso..ed inerme

Melito Porto Salvo (Rc), il bivio pericoloso..ed inerme

Ecco le foto dell’ultimo incidente >>>

“E’ sempre la stessa storia”. E’ ormai da anni che si è soliti ascoltare questa frase subito dopo un incidente sulla statale 106. L’attenzione non è mai troppa anche se è diventata ormai prassi consolidata registrare giornalmente degli incidenti lungo la cosiddetta “strada della morte”.

La situazione diventa drammatica durante il periodo estivo e ci si trova sempre a stilare quello che può essere considerato un vero e proprio bollettino da guerra. Il bivio di Melito Porto Salvo è diventato uno dei punti da evitare vista l’alta pericolosità alla quale sono sottoposti tutti gli automobilisti che percorrono questo tratto di strada sia in direzione Taranto che in quella opposta.

Da tempo si parla dei vari interventi previsti nel progetto varato dagli enti competenti che porterà al miglioramento della viabilità tra Pellaro e Melito anche se al momento non si vede nessuna opera iniziata fatta eccezione per l’ex semaforo in direzione Reggio che ancora aspetta il completamento effettivo nonostante l’avvenuta inauguazione. Il dato cruento é dato dal fatto che, inattesa dell’avvio dei lavori, non si è eseguita nessuna soluzione tampone tesa a lenire i gravi problemi che attanagliano coloro che percorrono la strada incriminata. Rimangono imperterriti i bivi killer e le tante entrate abusive create nel tempo che non sono mai diventate oggetto di controllo da chi di competenza e che rappresentano degli ulteriori pericoli.

Siamo ad agosto e ci troviamo a tracciare un resoconto dei tanti incidenti che si sono verificati in questo periodo e che, per fortuna, ancora non hanno provocato delle vittime. Vista la pericolosità del tratto in questione, ed estendendo lo sguardo anche oltre, come nella zona di S.Lorenzo Marina, si rimane con la paura di assistere da un momento all’altro ad un’altra strage come avvenuto appena un anno fa quando si dovettero registrare dei morti.

Negli ultimi giorni sonostati due gli incidenti avvenuti nello stesso punto e per fortuna senza conseguenze nefaste. Il bivio di Melito è pericoloso e tutti lo sanno e qualcosa potrebbe essere fatta nell’immediato anche se da più parti nessuno sembra comprendere che l’immobilismo non serve a niente. Se esiste poco visibilità in un punto di snodo allora qualche misura deve essere presa e subito altrimenti continueremo nella nostra raccolta dati di persone ferite e/o morte e di auto ridotte a semplici lamiere e buone soltanto per la demolizione.

Sul fronte politico nessuno in questo caso muove un dito con proteste o con interventi dimostrativi e le uniche parole che vengono proferite sono quelle di sdegno per una strada che si trova in questo stato e le classiche e false parole di rammarico per le famiglie delle vittime che hanno l’unica colpa di dover obbligatoriamente attraversare l’unica via di collegamento tra Pellaro e San Lorenzo Marina.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!