Vibo Valentia, giornata di studio sulla ricerca scientifica

Vibo Valentia, giornata di studio sulla ricerca scientifica

Lunedì, cinque luglio prossimo, dalle ore nove alle diciotto, all’hotel “501” di Vibo Valentia, organizzata dall’assessorato regionale alla Cultura – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – si terrà una giornata di studio sulla Ricerca scientifica. “La ricerca scientifica – ha dichiarato il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti nel presentare l’iniziativa con l’assessore Mario Caligiuri- è un area strategica per lo sviluppo della Calabria. È la prima volta che nella nostra Regione – ha aggiunto Scopelliti – viene affrontato il tema della ricerca scientifica quale elemento determinante per la qualità del nostro futuro, con il coinvolgimento di numerosissimi attori regionali e nazionali”.

“L’evento – ha detto l’assessore Caligiuri – si prefigge l’obiettivo di approfondire le opportunità offerte dalla costituzione dei Poli di Innovazione regionale prima di procedere nuovamente alla emanazione del bando ‘Rete regionale dei Poli di Innovazione’ recentemente revocato. La giornata di lavoro, organizzata in collaborazione con Unioncamere Calabria,  ha anche lo scopo di verificare lo stato dell’arte di questi Poli, i programmi futuri realmente cantierabili e di interesse per le imprese calabresi, il grado di attrattività per l’interconnessione con imprese anche extra regionali, oltre che gli eventuali suggerimenti tecnici per il nuovo bando”.

All’evento, i cui lavori saranno introdotti dal presidente Scopelliti e dalla relazione dell’assessore Caligiuri, parteciperanno la vicepresidente della Giunta regionale Antonella Stasi, gli assessori regionali, alle Attività Produttive, Antonio Caridi,  all’Internazionalizzazione, Fabrizio Capua, all’Urbanistica, Pietro Aiello, ed il presidente dell’Unioncamere Calabria, Fortunato Roberto Salerno.

Saranno presenti, inoltre, Sandra Savaglio, ricercatrice Max Planck Institut Monaco, Antonio Agostini, direttore generale del MIUR, Nicoletta Amodio, responsabile Ricerca e innovazione di Confindustria, Amalia Bruni, responsabile del Centro Regionale di Neurogenetica, e i Rettori Giovanni La Torre, dell’Università della Calabria, Massimo Giovannini, dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria, Francesco Saverio Costanzo, dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro, Salvatore Berlingò, dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri”.

Il presidente di Unioncamere Salerno ha espresso soddisfazione per il fatto che  la Regione Calabria abbia inteso affidare la regìa organizzativa della manifestazione ai due nodi calabresi della rete EEN: Unioncamere Calabria e SPIN Scrl. “Ritengo – ha detto Salerno –  che ciò rappresenti un riconoscimento importante del ruolo svolto dalla rete europea sul territorio calabrese”.

La giornata di studio si svilupperà anche attraverso la realizzazione di sei laboratori tematici, uno per ogni polo di innovazione: trasporti, logistica e trasformazione; tecnologie della salute; beni culturali; tecnologie delle informazioni e telecomunicazioni; filiere agroalimentari di qualità. Il sesto laboratorio è dedicato ai nuovi poli di Innovazione: energie rinnovabili e risparmio energetico; tecnologie per la gestione sostenibile delle risorse ambientali; materiali avanzati e sistemi avanzati di manifattura; ambiente marino. Al termine dei lavori si riunirà il “tavolo” di partenariato. La partecipazione all’evento è libera. La scheda di adesione è disponibile sui siti web della Regione Calabria, di Unioncamere Calabria e di SPIN Scrl. p.g.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!