Villapiana (CS), Messaggio di fine anno del sindaco Paolo Montalti

Villapiana (CS), Messaggio di fine anno del sindaco Paolo Montalti

Che sia un 2023 che porti con sé tanta gioia, salute e spirito di solidarietà in tutte le Comunità.

Questi gli auguri per il nuovo anno, rivolti ai suoi concittadini da Paolo Montalti, sindaco di Villapiana.

Paolo Montalti

Il 2022 è stato un anno difficile, ha detto, a causa dell’emergenza Covid, che ha provocato tante ferite nell’anima e messo in crisi molte certezze, poi la guerra e poi ancora lo spettro di un futuro apparentemente senza prospettive.

Come Amministrazione comunale, ha proseguito, d’intesa anche con le altre forze politiche presenti in Consiglio comunale, abbiamo cercato di alleviare il disagio sostenendo, per quanto possibile, le nostre famiglie in difficoltà.

Stiamo lavorando a progetti strategici sul tema delle infrastrutture, della cultura e della nostra qualità della vita. Questo sarà l’impegno anche per il 2023, un anno di ripartenza e rilancio con l’impegno continuo nel dare concretezza alle azioni che mettiamo in campo.

Allo stesso tempo, abbiamo iniziato a programmare ed a realizzare opere importanti per la nostra comunità perché si deve andare avanti con l’augurio di un nuovo anno più sereno.

Auspichiamo, ha detto, un contesto geopolitico diverso e di maggiore serenità per il 2023, che possa portare alla chiusura di conflitti e guerre, quale condizione primaria indispensabile per poter sperare che si possa riuscire a costruire un mondo migliore tra eguali.

Il mio augurio, è rivolto a tutti i Cittadini di Villapiana, auspicando per la nostra Comunità un nuovo anno di rinascita, di salute e di maggior serenità sociale ed economica.

Un augurio, ha concluso il sindaco, che esprimo a tutti i bambini di Villapiana affinché conservino, nel nuovo anno, il loro dolce sorriso con la spensieratezza ed allegria che li contraddistingue e che illumina di gioia anche le loro famiglie.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.