Il Borgo Grecanico Melitese senza campo di calcio. La protesta

Il Borgo Grecanico Melitese senza campo di calcio. La protesta

Ad una settimana dall’inizio ufficiale della nostra stagione calcistica il poco che avevamo, solo il terreno di gioco, ci è stato negato.

Antonio Cormaci, mister del Borgo Grecanico Melitese, alza la voce a pochi giorni dall’inizio del nuovo campionato di Promozione. La sua protesta mette in evidenza un grosso problema che non colpisce solo la sua squadra, ma tutti gli sportivi e la societá del comprensorio di Melito Porto Salvo.

BORGO GRECANICO MELITESE IN PROMOZIONE, LA GIOIA DI ANTONIO CORMACI

E’ stato negato a noi e ai 700 circa ragazzi, anche delle altre società, che settimanlmente usufruiscono dell’unico impianto sportivo melitese.

Costringere i ragazzi di Melito, durante il nel periodo Covid, a frequentare gli stadi di altri comuni potrebbe rappresentare il vero terremoto. Non quello che eventualmente ci potrebbe essere senza collaudo statico.

Povero campo, farà la fine del Palazzetto dello Sport.

PALAZZETTO DELLO SPORT DI MELITO PORTO SALVO, INTERVIENE STRISCIA LA NOTIZIA

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.