Reggina: Giorni cruciali per il futuro

Reggina: Giorni cruciali per il futuro

La Reggina ha chiuso il suo secondo campionato di Serie B, con la sconfitta sul campo del Brescia. Pur non centrando le aspettative d’inizio stagione, la squadra amaranto è riuscita a mettersi al sicuro con quattro giornate di anticipo. Se non fosse che si è rischiato di restare inspiegabilmente invischiati nella lotta per non retrocedere – quattro punti in undici partite – con sette sconfitte subite al Granillo, divenuto non più fortino ma terra di conquista, oggi la regular season della stagione appena conclusa, avrebbe potuto raccontarci ben altro.

La salvezza conquistata sul campo, dall’ undici di Stellone che nel periodo che va febbraio a marzo, ha marciato con una media da promozione, non ha mitigato le sorti di un campionato chiuso con un velo di profonda tristezza. Le note vicende societarie di queste ultime ore, hanno amareggiato e, non poco, la città ed i tifosi amaranto. Profondamente delusi dall’epilogo degli eventi, ci si aspetta che la di situazione, pur nella sua complessità. si possa risolvere in tempi ragionevoli, per non ricadere nel baratro dell’anonimato, unito a quel senso di vergogna difficile da sopportare e digerire.

Nonostante le recenti rassicurazioni pervenute da Katiuscia Perna, curatore amministrativo delle quote della Reggina – appartengono a Gallo – sull’impegno a tutelare il club, saranno cruciali i prossimi giorni. Il possibile evolversi della situazione, chiarirà molto sulle varie voci – attendibili o meno – di queste ultime ore, circa eventuali cordate interessate a prendersi carico della società e dei relativi adempimenti da assolvere.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.