Reggina, Baroni: Al Monza non si potrà concedere nulla

Reggina, Baroni: Al Monza non si potrà concedere nulla

MISTER BARONIReggina-Monza torna in riva allo Stretto dopo oltre 20 anni. Il primo confronto in Calabria risale al campionato 1965/66. Allora, l’undici amaranto bagnò il primo dei successi, imponendosi ai brianzoli con la rete del centravanti e bomber Giuseppe Santonico. Il bilancio dei confronti, sorride comunque al club amaranto, che da quella data, tra le mura amiche, ha concesso ai lombardi soltanto un pareggio ed una vittoria, imponendosi in tutte le altre occasioni. Al Granillo, un’ altro ostico avversario per i ragazzi di Baroni, che in videoconferenza, ha presentato la sfida contro l’undici di mister Brocchi, evidenziando lo spirito ed il tipo di prestazione da mettere in campo, al cospetto della vice capolista della serie B.

Occorrerà da parte nostra una prestazione di altissimo livello, specialmente nel non concedere transizioni all’avversario.

Ha catechizzato così i suoi il tecnico amaranto, nel rimarcare l’atteggiamento, che potrà mettere in difficoltà il Monza di Brocchi.

SUL MATCH

È una partita complicata, sotto tanti aspetti, ha precisato Baroni. Dobbiamo affrontarla con la consapevolezza di quello che noi siamo e dare tutto quello che noi possiamo. Si dovrà mettere in campo quanto preparato in settimana. Ci vorrà non solo tanta corsa, ma grande attenzione e tanto equilibrio, senza tralasciare l’aspetto mentale. Dovremo essere bravi  a trovare i punti deboli dell’avversario, anche se molto dipende da quello che andremo a fare sul campo. La nostra partita sta lì dentro. Più la sfida è importante, ha sottolineato, più si alza il livello della voglia e della determinazione.

DENIS, MONTALTO OKWONKWO E GLI INDISPONIBILI

Denis che in settimana ha avuto una contusione, è rientrato sul campo, lo stesso Montalto che pur non essendo al meglio, ha svolto l’ultima seduta con il gruppo. Questi calciatori non sono un problema, sono professionisti e sono una risorsa importante. Io cerco di sfruttarli al meglio delle loro qualità. I giocatori che non giocano devono anche essere arrabbiati, devono dare prova al tecnico che si sbaglia. Sanno cosa io voglio e si allenano sempre con grande professionalità. Okwonkwo sta recuperando al condizione, non è ancora al massimo, ma può fare e deve fare di più. Potrebbe giocare dall’inizio.  Sono indisponibili Faty e Kingsley, quest’ultimo, ha precisato, sta recuperando e potrebbe essere disponibile per la prossima di campionato.

VALUTAZIONI

Non si è sbilanciato il tecnico fiorentino sull’eventuale utilizzo delle due punte, che così si è espresso:

Due punte in campo? Vediamo, è una soluzione che ho nella testa, non so se da subito o a gara in corso, ma è molto probabile. Stavropoulos, Cionek e Lakicevic? Loro hanno dei giocatori con un impatto fisico importante,  non penso che la scelta di uno o l’altro possa fare la differenza, è la squadra che dovrà fare una prestazione di altissimo livello e di intenso vigore.

IL MONZA

Ha un organico importantissimo, per investimenti e per quantità di giocatori in rosa, ha precisato, ma ciò non deve intimorire. È una squadra che ha un’ottima gestione della palla ed ha a disposizione giocatori che possono cambiare il volto della partita in qualsiasi momento. Ha nei numeri la sua qualità. Contro queste squadre – ha proseguito – non devi perdere la palla. Con l’Empoli, due dei gol sono arrivati da duelli che chi hanno fatto perdere palloni. Abbiamo davanti un’avversario molto competitivo sulle palle inattive e su quest’aspetto servirà attenzione.

Al termine della rifinitura di questo pomeriggio il tecnico Marco Baroni ha diramato la lista dei convocati che prenderanno parte alla gara con ili Monza. Di seguito l’elenco completo:

Portieri: Guarna, Nicolas, Plizzari.

Difensori: Cionek, Dalle Mura, Delprato, Di Chiara, Lakicevic, Liotti, Loiacono, Stavropoulos.

Centrocampisti: Bianchi, Chierico, Crimi, Crisetig, Folorunsho, Micovschi, Rivas, Situm.

Attaccanti: Bellomo, Denis, Edera, Montalto, Ménez, Orji.