Coppa Italia, Valle Grecanica-Hinterreggio 6-7 dcr

Coppa Italia, Valle Grecanica-Hinterreggio 6-7 dcr

Ecco le foto della partita >>>

VALLE GRECANICA: Volturo, Aguglia (dal 22’ st Aloi), Pascuccio, Taverniti, Oliva (dal 25’ st Vazzana), Borghetto (dal 22’ st Cordiano), Carrato, Mazzei, Tiscione, Zampaglione, Niscemi. In panchina: Zara, Stillitano, Lori, Zappia. Allenatore: Iannì

HINTERREGGIO: Mainardi, Sinicropi, Papasidero, Zangla (dal 22’ pt Bilotta), Ingemi, Lombardo, Lavrendi, Crucitti, Postorino, Picci, Samà ( dal 33’ st Laurendi). In panchina: Marengo, Parisi, Cotroneo, De Marco. Allenatore: Mesiti

ARBITRO: Mandina di Palermo (Saia e Cavoli di Palermo)

MARCATORI: 33′ pt Mazzei (VG), 37 pt Samà (H), 4′ st Samà (H), 25′ st Zampaglione (VG)

SEQUENZA RIGORI: Zampaglione (VG) goal, Lombardo (H) parato, Taverniti (VG) parato, Crucitti (H) parato, Cordiano (VG) goal, Laurendi (H) goal, Tiscione (VG) goal, Postorino (H) goal, Niscemi (VG) parato, Picci (H) goal, Mazzei (VG) goal, Papasidero (H) goal, Pascuccio (VG) alto, Lavrendi (H) goal

NOTE: Espulsi: al 38’ st Carrato (VG) per doppia ammonizione. Ammoniti: Pascuccio (VG), Mazzei (VG), Carotenuto (H), Bilotta (H), Crucitti (H). Spettatori: 700 circa, con rappresentanza ospite. Angoli: 3-6. Recupero: 1’ pt, 3’ st

Sono serviti i calci di rigore per decretare la vincitrice di un incontro entusiasmante che ha visto molti tifosi sedersi sui gradini della tribuna coperta del comunale “Saverio Spinella” di Melito Porto Salvo, oltre ai supporters che sostavano nella zona opposta. Un’alta temperatura ha fatto da cornice al derby tra Valle Grecanica e l’Hinterreggio che ha visto le due squadre concludere i tempi regolamentari sul risultato di 2-2 grazie a quattro reti siglate tutte di testa. Formazioni annunciate per entrambi i mister che scendono in campo con moduli speculari (4-3-3) a vantaggio del bel gioco. Partono meglio i padroni di casa che nei primi 15 minuti tengono in mano il gioco e si affidano molto sui lanci lunghi per le due ali d’attacco Zampaglione e Tiscione creando non poche difficoltà ai due giovani terzini Ingemi e Sinicropi. Soprattutto Tiscione sembra imprendibile sulla fascia. Dopo appena 4 minuti Carrato impegna severamente su punizione Mainardi che si distende sulla sinistra e devia una punizione velenosa. All’8 Tiscione da calcio d’angolo pesca in area Oliva che di testa manda sul fondo. Al 20’ Lombardo su punizione calcia alto. Al 22’ arriva un’altra tegola per i bianco azzurri. Zangla deve uscire dal campo per infortunio (sembra si tratta di problema ai flessori della gamba). Al 33’ arriva il vantaggio giallo rosso. Niscemi serve con un traversone dalla destra Zampaglione che mette al centro al volo per Mazzei che di testa non lascia scampo all’estremo difensore ospite. Tuttavia, alla prima vera azione d’attacco della propria partita,  l’Hinterreggio trova il pareggio. Ingemi crossa dalla sinistra per Samà che è intelligente a sfruttare anche di un errore di Taverniti, encomiabile fino a quel momento, e di testa insacca alle spalle di Volturo. Al 40’ Niscemi imbecca sul filo del fuorigioco Zampaglione che entra in area, ma non riesce a dare forza al tiro che si spegne tra le braccia di Mainardi. Al 45’ Crucitti ci prova dal limite, ma la sua conclusione è facile preda di Volturo. Le squadre vanno negli spogliatoi.

Nella ripresa dopo appena due minuti Tiscione ci prova dal vertice alto dell’area trovando pronto il pipellet bianco azzurro. Al 4’ Lavrendi dalla destra mette al centro per Samà che approfitta di un incomprensione tra Pascuccio e Volturo e con un’incornata porta i suoi in vantaggio. Al 15’ arriva il pareggio dei padroni di casa. Tiscione si libera della marcatura di due avversari e mette sul secondo palo una palla invitante che Zampaglione tramuta in goal. Un minuto dopo azione incontenibile sulla sinistra di Niscemi che salta ben tre avversari in area e crossa. Mainardi smanaccia come può mentre Zampaglione non riesce a coordinarsi a porta libera e l’azione svanisce. Lo stesso attaccante di Saline Joniche al 29’ cerca di restituire il favore al compagno, ma la girata di Niscemi finisce alto. Il giocatore numero 10 ci prova su punizione al 35’, ma Zampaglione sbaglia incredibilmente da due passi. Al 38’ la Valle Grecanica rimane in dieci. Carrato riceve la seconda ammonizione per un gesto di stizza nei confronti di Picci. Al 42’ ancora Zampaglione di testa manda sul fondo. Si va ai calci di rigore. Qui i giallo rossi sprecano malamente due match ball soprattutto con Niscemi che si fa parare il quinto rigore mentre il goal di Picci permette alla squadra di mister Misiti di arrivare ai tiri ad “ultranza”. Fatale dal dischetto l’esecuzione di capitan Pascuccio mentre Lavrendi manda in visibilio i propri tifosi.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!