L’ avversario della Reggina: Al Granillo arriva il Cittadella di Edoardo Gorini

L’ avversario della Reggina: Al Granillo arriva il Cittadella di Edoardo Gorini

Dopo la convincente vittoria di Perugia, per la Reggina ecco l’importante scontro al Granillo contro il Cittadella. Tre vittorie in fila. Gli amaranto di Alfredo Aglietti ripartono da qui. Sette i precedenti in Serie B, tra le mura amiche. Quattro i successi dei granata e 2 invece i pareggi. L’ unica vittoria casalinga degli amaranto risale alla stagione 2001/2002. Allora la squadra guidata da Colomba, si impose sulla formazione veneta, con un rigore realizzato da Dionigi.

I numeri

Dopo i fasti delle ultime stagioni, il Citta si trova a vivere un avvio di stagione al di sotto delle aspettative. L’analisi dei numeri della squadra del tecnico veneto, non è dei più positivi. Distante sei lunghezze dagli amaranto calabresi, il suo score parla di tredici punti incamerati, frutto di quattro vittorie, cinque pareggi ed una sconfitta. Quella conto i ciociari di Grosso, resta l’ultima vittoria dei veneti, incappati poi nel pareggio casalingo contro la Spal e nelle due sconfitte contro Monza e Parma. Il suo attacco, che può contare sull’ex amaranto Okwonkwo, elemento capace di andare in profondità con velocità – miglior realizzatore granata con cinque reti – non si è dimostrato particolarmente prolifico. Dieci i gol fatti e tredici subiti.

L’avversario

Dopo un buon inizio i granata veneti, pur avendo trovato un calendario molto complicato che, di fatto ha rallentato il loro ruolino di marcia, rimangono sempre un’ avversario insidioso. Pur privo di  Cassandro e Tounkara, l’undici di Gorini, rimane un’ ostacolo da prendere con le molle per la squadra dello Stretto. Lo sa bene il tecnico di San Giovanni Valdarno, che ne ha sottolineato la pericolosità in conferenza stampa.

Giocano allo stesso modo da tanti anni, ha detto Aglietti, hanno dalla loro una continuità tecnica…Chi va a Cittadella diventa un calciatore importante…C’è una società che lavora benissimo. Il collettivo può fare la differenza, giocano quasi a memoria, questo è il principale rischio…Sotto l’aspetto caratteriale è una squadra che non molla mai…Affrontiamo una squadra che nelle ultime gare ha raccolto meno di quello che meritava…Non ci troveremo davanti una squadra dismessa, anzi…La caratura dell’avversaria è importante… Abbiamo bisogno di dare continuità alle cose che abbiamo provato e colpire il Cittadella nei suoi punti deboli.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.