Reggio Calabria, l’Assessore alla viabilità Battaglia risponde alle ingiuste valutazioni

Reggio Calabria, l’Assessore alla viabilità Battaglia risponde alle ingiuste valutazioni

Sono valutazioni ingiuste ed immeritate nei confronti di chi si pone con impegno al servizio del territorio e delle sue comunità”. Risponde così l’assessore provinciale alla viabilità Domenico Battaglia dopo quelle che definisce precisazioni ingiuste ed immeritate rispetto all’attività della Provincia sulla viabilità di sua competenza, apparse su alcune testate giornalistiche, in concomitanza con le recenti intense piogge.

“Stiamo parlando di una rete – ricorda Battaglia – che si estende per circa 1800 km. Rispetto alla quale tra risorse destinate alla manutenzione ordinaria e quella straordinaria, riceviamo appena 18 mln di euro l’anno. In soldoni, sono circa 10mila euro a km, riferiti a normali condizioni di utilizzo. Diverso è il discorso quando eventi calamitosi, come maltempo, frane, smottamenti, contribuiscono ad aggravare la già pesante situazione.  Basti pensare – ricorda l’Assessore Battaglia – che solo negli ultimi due anni  si sono registrati ben tre eventi alluvionali: nel dicembre 2008, nel febbraio 2009 e nel marzo di quest’anno.  I danni riscontrati ammontano a centinaia di milioni di euro per i quali Governo e Regione, a parole, si sono impegnati ad erogare risorse straordinarie per circa 6 mln per la viabilità  e 17 mln per interventi sulle Fiumare”.

Nonostante questo la Provincia non si è arresa – prosegue l’Assessore Battaglia, solo da qualche mese titolare della delega alla viabilità provinciale – perché facendo ricorso alle risorse ordinarie abbiamo tempestivamente affrontato e risolto moltissime situazioni di pericolo per interruzione di strade, frane, smottamenti che hanno spesso isolato intere comunità. Interventi per i quali è stato utilizzato il formidabile strumento delle prestazioni in “Globals service”, oltre 500 in circa un anno e mezzo per importi da poche decine di euro a centinaia di migliaia di euro”.

Nei punti di maggiore criticità in cui servivano impegni per importi elevati, si è intervenuto con lavori della programmazione ordinaria e straordinaria per cercare di risolvere l’emergenza. Così è stato in occasione della imponente frana  – afferma Battaglia – che ha interessato la SP1 Cittanova-Locri, per la soluzione della quale è stato definito il progetto esecutivo, già depositato al Genio Civile ed è stata fissata per il prossimo 22 settembre la Conferenza dei servizi per l’acquisizione dei pareri. Il tratto interessato è costantemente monitorato dal “Global service”, con interventi immediati di eliminazione del materiale franato e ripristino della viabilità. Sulla stessa strada, con il Piano annuale 2009-2010 sono stati programmati lavori per la eliminazione delle frane e la sistemazione delle scarpate per circa 600 mila euro”.

Gli altri casi segnalati ingenerosamente sui giornali riguardano Camini, San Luca e Benestare.  Nel primo caso, concernente le SP 127 e 96 sono stati predisposti due interventi in Global Service per i danni minori. Mentre tre nuovi interventi di circa 200 mila euro l’uno sono stati previsti nel Piano annuale 2010 e si riferiscono alla sistemazione delle SP 127, 94 e 96. Si tratta di progetti esecutivi che saranno appaltati entro l’anno in corso. L’assessore Battaglia ha inoltre riferito che è stato trasmesso alla Regione Calabria, il progetto preliminare inerente il crollo della SP 96, già consegnato al Sottosegretario alla Protezione Civile Guido Bertolaso.

Su San Luca, nel Piano annuale degli interventi 2010 (SP72) è in fase avanzata  la progettazione esecutiva per un importo di circa 300 mila euro, necessari per la regimentazione idraulica e la sistemazione del piano viario, mentre sono in corso tutti gli interventi di sfalcio, pulizia cunette e risistemazione del manto stradale.

A Benestare  “i problemi lamentati nei giorni scorsi – sottolinea l’assessore  Mimmo Battaglia – chiamano in causa esclusivamente i Consorzi di Bonifica, per la mancata pulizia di un canale nella frazione Ricciolio che è stata causa di allagamenti e irruzione di fango su strade e abitazioni private”.

Una precisazione a parte, infine, merita la SP1, Locri-Gerace, definita in alcuni articoli di stampa, “in completo abbandono”.  “Nulla di più falso – precisa l’Assessore Battaglia – considerando gli interventi effettuati in questi mesi. In particolare, si è intervenuti in Global service nel marzo di quest’anno, in località “Barbara”, con una spesa di circa 40.000 per ripristinare i danni di uno smottamento che aveva causato profonde crepe nel piano stradale e cedimenti vari anche di 30 cm di spessore.  Altri 10.000 euro sono stati spesi in occasione dell’alluvione di febbraio-marzo 2010 per la rimozione di materiale franato dai costoni, fanghiglia e detriti che rendevano pericoloso il transito dei veicoli. Infine, in Contrada Zimino, dove è da tempo delimitato il senso unico alternato e sono stati effettuati degli interventi provvisori per impedire ulteriori danni con le acque piovane, è pronto il progetto, per una spesa di circa 500.000,00 € di sei metri di altezza e di 22 metri lineari per la sistemazione, regimentazione delle acque piovane e risanamento delle scarpate  nel tratto di competenza della zona ionica. Intervento che rientra – ha concluso Battaglia nel Programma delle Opere Pubbliche per il 2010”.

Reggio Calabria 21 settembre 2010

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!