Reggio Calabria, iniziativa circolo didattico “Collodi Gebbione – Poste Italiane”

Torna Ottobre, piovono libri.

 Anche il Circolo Didattico “Collodi – Gebbione”, in collaborazione con la Filiale di Poste Italiane di Reggio Calabria, si è unita alle centinaia di incontri, presentazioni, spettacoli e reading per promuovere il libro e la lettura nei luoghi più diversi, organizzati nell’ambito della campagna promossa dal Ministero dei Beni Culturali.

L’iniziativa nazionale, giunta alla sua quinta edizione, nasce dall’esigenza di diffondere e dare impulso alla lettura partendo dal territorio, dalla realtà delle biblioteche civiche, delle piccole librerie e della scuola in particolare.

Stamattina il Collodi ha accolto con una piccola manifestazione la “pioggia” di libri dedicati ai bambini di età scolare e prescolare, messi a disposizione da Poste Italiane per avvicinare gli alunni a questa realtà culturale, e che diventeranno un percorso didattico alla scoperta degli autori, degli illustratori, dei personaggi protagonisti delle storie, dell’importanza della parola scritta.

A presentare il progetto l’insegnante vicaria Rossella Rivenda,  la direttrice della filiale di Poste Italiane Carolina Piciocchi, e il pediatra Domenico Capomolla.

 “E’ certamente la scuola il luogo principale per familiarizzare con i libri – ha dichiarato l’insegnante Rossella Rivenda –  è per questo che il Collodi ha accolto con grande favore l’iniziativa.

Il saper leggere si costruisce nel tempo e la scuola primaria ha il compito di avviare i più piccoli in questo percorso, necessario per suscitare in loro una progressiva disponibilità alla lettura.

 I bambini avranno questi libri a disposizione nella biblioteca d’istituto ed in seguito anche all’esterno: potranno apprendere come si classificano, conoscere la differenza fra i generi, scoprire gradualmente il fascino e il piacere del testo, acquisire e consolidare conoscenze, capacità di giudizio, in una parola imparare ad amare i libri”.

Il pediatra Capomolla ha sottolineato come la lettura “sia da usare come canale preferenziale da parte dei genitori per aumentare la qualità del rapporto emotivo–affettivo con i figli, soprattutto se l’approccio alla lettura avviene già in età precoce.

Il libro deve essere quindi inteso come strumento di progressione delle conoscenze e valorizzazione delle doti innate nei bambini: la lettura aumenta infatti l’attenzione, la capacità di ascolto, la creatività, la fantasia”.

“Con questa iniziativa – ha concluso la Picciocchi – si consolida il rapporto di collaborazione avviato già da tempo tra la filiale reggina di Poste Italiane e il Collodi. La nostra azienda è infatti impegnata anche nella promozione di principi di responsabilità sociale e di tutte quelle attività che promuovono la crescita culturale dei più giovani.

 Ottobre piovono libri è una manifestazione caratterizzata dall’infinità di proposte che vengono offerte dai territori, a volte piccole, poco eclatanti ma che garantiscono la capillarità dell’iniziativa.

 La scuola gioca un ruolo importante soprattutto al sud vista la mancanza di strutture quali librerie e biblioteche.

 In questo contesto si inserisce anche Poste Italiane che, grazie al sua canale Posteshop, è in grado di offrire in tutti gli uffici postali direttamente allo sportello, una selezione di libri. La lettura diventa così accessibile anche nei comuni più piccoli della Calabria, dove magari non esiste una libreria”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!