Reggio Calabria, arrestato per possesso di una pistola e due coltelli

Reggio Calabria, arrestato per possesso di una pistola e due coltelli

polizia di stato

Senza soluzione di continuità risulta essere l’attività di monitoraggio del territorio sviluppato dalle “volanti” dell’U.P.G.S.P. della Questura di Reggio Calabria, secondo il piano di controllo predisposto dal Questore Dott. Carmelo Casabona.

Proprio nella tarda mattinata di ieri, i poliziotti della “Squadra Volante” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, procedevano al controllo di un soggetto che viaggiava a bordo di un motociclo in via G. Galilei. L’atteggiamento dell’interessato, S.E.L. del ’67, incensurato, commerciante in città titolare di una attività del centro, è immediatamente sembrato sospetto all’occhio esperto degli operatori, in quanto il fermato manifestava nervosismo ed insofferenza. La perquisizione personale eseguita permetteva, infatti, di rinvenire, all’interno dello zaino portato a tracolla dal motociclista, una pistola calibro 7.65 con caricatore inserito e rifornito di sei cartucce più una inserita direttamente in canna (quindi immediatamente pronta all’uso) e di due coltelli (uno dei quali celato nella tasca del pantalone) il cui porto è vietato.

Il soggetto non forniva una spiegazione plausibile circa il porto illegale dell’arma, dichiarando di avere la licenza per la mera detenzione dell’arma corta, unitamente ad altre armi da caccia, ma non quella per il porto al di fuori della propria abitazione.

La perquisizione veniva così effettuata  anche presso il domicilio del soggetto, ove il personale della “Squadra Volante” constatava la presenza di 07 fucili da caccia, oltre 600 cartucce, anche per pistola e oltre 300 gr di polvere da sparo. Dal controllo documentale successivamente effettuato, si appurava che la detenzione delle armi era stata denunciata in luogo diverso dalla propria abitazione, mentre parte del munizionamento era detenuto illecitamente. Ulteriori irregolarità circa la detenzione delle numerosi armi nella proprietà dell’arrestato sono tutt’ora al vaglio degli inquirenti.

A seguito di ciò, il soggetto veniva tratto in arresto per porto illegale di arma da sparo e di due coltelli di genere vietato, procedendo altresì al sequestro di tutte le armi e del munizionamento rinvenuto presso il domicilio. Stamane il rito direttissimo come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!