Il melitese Saverio Manti sul tetto del mondo

Il melitese Saverio Manti sul tetto del mondo

eadv

saverio manti

di Francesco Iriti

“Un melitese in Cina”. Non si tratta del titolo di uno film, ma di una notizia sensazionale che arriva direttamente dalla facoltà di Ingegneria informatica dell’Università della Calabria dove studia Saverio Manti, 24 anni di Melito Porto Salvo. Infatti, è stato conferito un premio nell’ambito della 4^ edizione del JavaDay Roma, in collaborazione con la Consulta di Ingegneria Informatica dell’Università di Roma, una delle più importanti manifestazioni che riguarda il mondo dell’informatica ed in particolar modo il mondo di Java e della programmazione Studio ingegneria informatica presso l’Università della Calabria e proprio ieri mi è arrivata notizia. Oltretutto, il lavoro di tesi di Manti è stato anche premiato in Cina con il “Best Paper Award “ uno dei più importanti “traguardi” che possa raggiungere un lavoro di ricerca. Il giovane studente ha fatto parte di questo progetto.

Il  JavaDay Roma ha visto la partecipazione di un centinaio di iscritti provenienti da tutta Italia tra i quali sono state scelte le sei migliori tesi di Lauree In Ingegneria Informatica (o classe equivalente) di tutte la Università italiane, scritte in Java (linguaggio di programmazione della Sun Microsystems – presente tra gli sponsor).

La Calabria sui sei premi se ne aggiudica ben quattro. Saverio Manti ha trionfato con la tesi “Self-Chord: protocollo peer to peer strutturato basato su agenti mobili bio-ispirati”, relatore ing. Carlo Mastroianni – Università della Calabria. Riconoscimenti anche per Alessia Sarica, l’unica donna sul podio con “Uno strumento software per la segmentazione e analisi di immagini biomediche”, relatore Prof. Mario Cannataro dell’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro,
Inoltre, si annoverano Domenico Crea con “Algoritmi di Programmazione Genetica per l’Apprendimento di Funzioni di Ranking per il Web Information Retrieval” relatore prof. Alfredo Cuzzocrea – Università della Calabria, Fabrizio Marozzo con “Modelli Peer-to-Peer per applicazioni MapReduce in ambienti Cloud dinamici” relatori Prof. Domenico Talia e ing. Paolo Trunfio – Università della Calabria.
I vincitori sono stati premiati con un assegno di mille euro al termine della intensa giornata di studio che prevedeva ben 36 talk e incontri con gli innumerevoli sponsor del settore. Lo staff di IIBUNICZ.com, il sito degli studenti di Ingegneria dell’ Università Magna Graecia, esprime il plauso per il successo registrato dagli studenti calabresi “Un motivo d’orgoglio per la nostra Università e per il nostro corso di Laurea, nonché un segno della qualità didattica e degli studenti degli atenei calabresi”.

“Sono contento ed allo stesso tempo emozionato – ha dichiarato Manti – per la vittoria di questo premio che mi permette di continuare i miei studi con la passione di sempre”.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments

1 Comment

  1. Saverio
    Febbraio 07, 00:33 #1 Saverio

    Ringrazio ancora tutta la redazione e in particolare l’amico Francesco per l’omaggio giornalistico