Catanzaro, PD: ordine del giorno per il prossimo Consiglio Provinciale sulla programmazione delle opere pubbliche Regione Calabria leggi regionali 24/87 e 47/11

Catanzaro, PD: ordine del giorno per il prossimo Consiglio Provinciale sulla programmazione delle opere pubbliche Regione Calabria leggi regionali 24/87 e 47/11

pd

pd

La Regione Calabria programma e finanzia le opere pubbliche attivando due norme ovvero la l. r. n°  24/87 e l. r. n° 19/01 art. 13.

L’ultima programmazione finanziata risale al 2010 ad opera della Giunta Loiero. Il 15/03/2010, infatti, con decreto n° 2979, viene finanziato e comunicato a comuni, province e comunità montane un programma di OO.PP. con disposizione, di attivare le procedure per cantierare le opere.

In data 9/06/2010, con decreto 8832la GiuntaScopelliti, subentrata al governo Loiero, sospende il predetto piano e con decreto n° 7218 del 21/06/2010 revoca e rimodula il piano medesimo, causando problemi e, in alcuni casi, danni economici ai comuni che nel frattempo avevano iniziato l’iter per progettare e realizzare le opere.

Dal nuovo piano molti enti, senza motivazione, sono stati esclusi e quindi costretti ad adire le vie legali al fine di vedersi riconosciuto il contributo in precedenza assegnato.

In merito alla vicenda in oggetto è proprio di questi giorni una sentenza con cui il TAR della Calabria da piena ragione ad uno dei comuni ricorrenti.

Successivamente, con la finanziaria regionale, l.r. n° 34/11, viene previsto uno stanziamento iniziale di 4.500.000,00 (quattromilioni e cinquecentomila euro), per la predisposizione di una graduatoria di OO.PP. per l’anno 2011, ma per ragioni sconosciute, non se ne è fatto nulla, causando così, ulteriori disagi ai comuni oltre che alle imprese già provati da un drammatico periodo di crisi.

Ora, dopo quasi due anni dall’ultimo decreto di finanziamento di opere pubbliche, il 3/10/2012, con decreto n° 13794, il dipartimento lavori pubblici della regione Calabria ha deliberato un elenco di enti, comuni e province, ai quali vengono assegnati risorse per interventi privi di qualunque logica che non sia quella dei rapporti di affiliazione politica e senza l’osservanza di nessun criterio.

Come al solito, ancora una volta, la città di Catanzaro e la sua provincia vengono fortemente penalizzate.

Degli 80 comuni solo la metà viene ammessa a finanziamento e alla città di Catanzaro, amministrata dal centro destra, viene finanziato un solo progetto per un risibile importo pari a 150.000,00 euro, mentre a Reggio Calabria, città del Presidente della regione, e a Cosenza, città dell’assessore ai LL.PP., vengono assegnati 2.500.000,00 euro circa ciascuna.

All’amministrazione provinciale di Catanzaro, che aveva presentato richieste per far fronte ai danni provocati dalle ripetute alluvioni di questi anni, non è stato, invece, riconosciuto alcun intervento in ordine alle priorità date dalla stessa.

E’, quindi, evidente che il decreto di assegnazione delle risorse non rispetta il principio di equità e soprattutto esclude un terzo dei comuni calabresi e alcune province e, inoltre, non esistono criteri di merito per la scelta dei progetti e nessuna programmazione.

Un interrogativo è d’obbligo : chi ha “tagliato” 140 comuni calabresi e le province di Catanzaro e Vibo Valentia ? E perché ?

Alla luce di quanto finora esposto :

si chiede al Presidente del Consiglio e al Presidente della Giunta :

1)      di voler interpretare la contrarietà diffusa nei territori della provincia, nei confronti delle decisioni del governo regionale che conferma una tendenza alla penalizzazione e marginalizzazione della città e della provincia di Catanzaro;

2)      di chiedere la revoca del decreto n° 13794 del 3/10/2012 e la formazione di una nuova graduatoria ispirata ad una logica programmatoria che abbia come fine lo sviluppo e il riequilibrio del territorio regionale.

N.B. Al fine di poter dimostrare quanto sostenuto il Gruppo PD ha ricostruito due elaborati grafici dai quali si desume in tutta la sua lapalissiana chiarezza l’iniquità della ripartizione dei fondi.

PROGRAMMAZIONE L.R. 47/2011 DECRETO DIRIGENZIALE 13794 DEL 3/10/2012

RIPARTIZIONE RISORSE PER PROVINCE.

PROVINCIA IMPORTO RATA ANNUA TOTALE FINANZIAMENTO

PERCENTUALE

COSENZA € 2.330.300,00 € 34.954.500,00

51,79 %

REGGIO CALABRIA € 986.600.00 € 14.799.000,00

21,93 %

CATANZARO € 647.100,00 € 9.706.500,00

14,38 %

CROTONE € 293.500,00 € 4.402.500,00

6,52%

VIBO VALENTIA € 242.100,00 € 3.631,00

5,38%

  € 4.499.600.00 € 67.494.000,00

100,%

FONDI RIPARTITI TRA LE CITTA’CAPOLUOGO DI PROVINCIA

CITTA’ TOTALE FINANZIAMENTO
REGGIO CALABRIA

€ 2.250.000,00

COSENZA

€ 1.900.000,00

CROTONE                            €    600.000,00
VIBO VALENTIA                            €    250.000,00
CATANZARO CAPOLUOGO DI REGIONE

€    150.000,00

Il Capogruppo PD al consiglio provinciale

Enzo Bruno

Category Catanzaro, Politica

Multimag Comments

We love comments

0 Comments