Catanzaro, fermato presunto omicida di Aloi

Catanzaro, fermato presunto omicida di Aloi

Alfredo Trapasso, di 31 anni, è stato sottoposto a fermo dai carabinieri perchè ritenuto l’autore dell’omicidio di Antonio Aloi, l’uomo di 39 anni ucciso con quattro colpi di pistola alla testa ed il cui cadavere carbonizzato è stato trovato il 19 settembre scorso nelle campagne di Soveria Simeri.

Il provvedimento di fermo, secondo quanto scrive il Quotidiano, è stato emesso dal sostituto procuratore della Repubblica, Paolo Petrolo, al termine di un interrogatorio durato alcune ore.

Trapasso, che si era reso irreperibile subito dopo l’omicidio, è stato rintracciato dai carabinieri a Tropea, in provinci di Vibo Valentia.
Sul corpo dell’uomo sono state trovate alcune bruciature compatibili con le modalità con le quali è stato dato alle fiamme il cadavere della vittima.

Nel corso dell’interrogatorio, secondo quanto si è appreso, non sono emersi particolari utili per accertare l’esatto movente dell’omicidio. Secondo gli investigatori all’origine del delitto ci sarebbero rancori tra Trapasso e Aloi per vicende legate a contrasti nella criminalità locale.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!