Tropea, in 700 puliscono il borgo dalle sigarette

Tropea, in 700 puliscono il borgo dalle sigarette

Bellissima e partecipata iniziativa di sensibilizzazione ambientale a Tropea, noto centro turistico e caratteristico borgo, affacciato sul Tirreno, al centro della Costa degli Dei.

Tutelare e curare il proprio paese, con azioni di cittadinanza attiva nel segno della concretezza, del buon esempio e dell’inclusione sociale.

Con questo spirito, un esercito di 700 studenti, ha voluto mandare un messaggio forte e chiaro per difendere e rafforzare il senso di comunità.

Con guanti in lattice, pettorina gialla e bustoni per la raccolta differenziata, i giovani hanno invaso ieri mattina (giovedì 22) il Principato di Tropea al grido di “LAVORIAMO PER NOI”.

L’evento, promosso con il Circolo di Legambiente di Ricadi, aveva lo scopo e l’obiettivo ampiamente raggiunto, di raccogliere fino all’ultimo mozzicone di sigaretta.

Nascoste tra i trifogli all’interno dei vasi, tra i solchi e le fughe della pavimentazione che si addentra tra i vicoli o imboscati negli angoli più nascosti del borgo dei borghi, di cicche non è rimasta nemmeno una.

Giovanni Macrì

Giovanni Macrì

Ad esprimere soddisfazione per l’entusiasmo fatto registrare ed il successo di partecipazione, il Sindaco Giovanni Macrì, che ha ringraziato quanti si sono resi protagonisti di questa bella pagina di educazione civica.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.