CALCIO: SERIE C PER IL TRAPANI

CALCIO: SERIE C PER IL TRAPANI

IL COLLEGIO DI GARANZIA DEL C.O.N.I. HA RIGETTATO IL RICORSO DEI GRANATA. RIMANE INVARIATA LA SFIDA PLAYAUT TRA PERUGIA E PESCARA.

 

Una data da cerchiare in rosso per la serie B, in particolar modo nella parte bassa della classifica.

Il Collegio di Garanzia del C.O.N.I. si è pronunciato sul ricorso presentato dal Trapani contro la penalizzazione di due punti inflitta per inadempienze amministrative, mettendo la parola fine al ricorso presentato dal club siciliano.

 

OGGETTO DELLA CONTROVERSIA

Il ritardo nel pagamento degli stipendi del mese di febbraio che sarebbe dovuto avvenire entro il 16 marzo. Il mancato adempimento, secondo il club granata  era da attribuirsi – causa di forza maggiore – all’emergenza Covid.

IL C.O.N.I.

Il Collegio di Garanzia del C.O.N.I. ha quindi rigettato il ricorso del Trapani per la riduzione, o annullamento, della penalizzazione di 2 punti per il ritardo nel pagamento degli stipendi e per quanto espresso in parte motiva, ha confermato la decisione della Corte Federale d’Appello della F.I.G.C. n. 88/2019-2020, sancendo  la retrocessione in C dei siciliani dopo una sola stagione tra i cadetti, con un solo punto di distacco da Perugia e Pescara che invece, si contenderanno l’ultimo posto disponibile per la prossima serie B nella doppia sfida dei playout.

LA CLASSIFICA  

Non è variata quindi la situazione  rispetto alla regular season. Questa la classifica:  Ascoli e Cosenza 46; Perugia (classifica avulsa 4 punti) e Pescara 45; Trapani 44; Juve Stabia 41; Livorno 21. Quindi  Ascoli e Cosenza salvi, Perugia e Pescara ai playout, Trapani, Juve Stabia e Livorno retrocesse in C.

 

Category Calabria, Calcio, Sport