Droga dalla Colombia, sequestri a Trieste: acquirenti anche in Calabria

Droga dalla Colombia, sequestri a Trieste: acquirenti anche in Calabria

Sequestrate 4,3 tonnellate di cocaina dal Nucleo di Polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza di Trieste, coordinato dalla Direzione distrettuale antimafia (Dda) presso il Tribunale di Trieste. Nello stesso momento sono state eseguite 38 misure cautelari tra Europa e Colombia. Sono stati inoltre sequestrati quasi 2 milioni di euro in contanti.

Le indagini si sono protratte da più di un anno e iniziate con la cooperazione della magistratura e della polizia colombiana, con l’Agenzia statunitense Homeland Security Investigations,. Hanno ricostruito la fitta rete di rapporti tra i produttori di cocaina sudamericani e gli acquirenti in Italia e in Europa, facenti capo a noti contesti di criminalità organizzata operanti in Veneto, Lombardia, Lazio e Calabria.

Sono stati individuati importanti broker e grossisti e vari addetti al trasporto, tutti oggetto delle misure restrittive. Sono stati impiegati agenti “sotto copertura”, che si sono infiltrati nell’organizzazione. La raccolta delle prove è stata resa possibile attraverso ben 19 “consegne controllate” fra maggio 2021 e maggio 2022. Questo ha permesso di individuare importanti mediatori nel sistema del narcotraffico mondiale e un cospicuo numero di vettori che operavano in Italia e all’estero.