Crosia: La Sila greca si collega all’Italia

Crosia: La Sila greca si collega all’Italia

Frecciargento Sibari-Roma-Bolzano, il territorio della Sila Greca ha da domenica 16 ottobre un collegamento ferroviario diretto con la grande mobilità nazionale.

È quanto ha fatto sapere il capogruppo dell’UDC in Consiglio regionale, Giuseppe Graziano, che nei giorni scorsi ha sollecitato il Dipartimento regionale ai Traporti e l’Autorità regionale dei trasporti Calabria, affinché si venisse istituita una fermata delle navette ferroviarie veloci 5646 (Crotone-Sibari) e 5637 (Sibari-Crotone) nella Stazione di Mirto Crosia così da ampliare l’offerta di mobilità per tutto il territorio ricompreso nel comprensorio di Crosia, della Valle del Trionto e del medio-basso Jonio cosentino.

La navetta Crotone -Sibari (e viceversa) in coincidenza con il treno veloce di Trenitalia fa tappa anche nella stazione di Mirto Crosia che, dunque, arricchisce la sua offerta di mobilità.

Giuseppe Graziano               Giuliana Morrone

Abbiamo lavorato in sinergia con il territorio – ha detto Graziano – affinché quest’area della Calabria, da sempre sottodimensionata rispetto ai servizi di mobilità, potesse avere un’offerta più ampia riguardo al trasporto ferroviario. L’istituzione di una fermata in coincidenza con il Frecciargento è certamente un ottimo risultato a beneficio di un comprensorio vasto e articolato.

Un risultato – ha evidenziato – che abbiamo conseguito grazie al presidente Roberto Occhiuto e all’assessore regionale ai traporti Fausto Orsomarso. Nei giorni scorsi, insieme all’assessore alle attività produttive del comune di Crosia, Giuliana Morrone, che è stata attenta e incalzante sulla questione, abbiamo incontrato i vertici del dipartimento regionale Trasporti, dimostrandosi subito disponibili, insieme ad ArtCal e a Trenitalia, ad istituire nella Stazione di Mirto Crosia una fermata dei due treni regionali in coincidenza con il Frecciargento Sibari-Bolzano.

Oggi gli utenti – ha concluso il capogruppo dell’Udc Regionale –  della vasta area della Valle del Trionto e del medio-basso Jonio potranno raggiungere più facilmente, comodamente e in tempi europei le maggiori destinazioni italiane, partendo direttamente da casa nostra.

Trenitalia comunica

Da domenica 16 ottobre, i due vettori ferroviari 5646 da Crotone a Sibari e 5637 da Sibari a Crotone hanno creato una nuova coincidenza con i Frecciargento Trenitalia Sibari-Roma-Bolzano e Bolzano-Roma-Sibari. Una scelta adottata – si legge nella comunicazione di Trenitalia – per facilitare la mobilità del bacino territoriale di Crosia. Le fermate sono già disponibili sul booking ufficiale di Trenitalia e dei soggetti terzi che offrono il servizio di biglietteria.

Fermate ed orari

Le due fermate istituite nelle stazioni di Crosia Mirto sono previste per la coincidenza d’andata alle ore 5:48 con arrivo previsto a Sibari alle 6:17 (cambio Frecciargento – Paola 7:21, Salerno 9:10, Napoli Afragola 9:39, Roma Termini 10:40, Roma Tiburtina 10:57, Firenze Santa Maria Novella 12:27, Bologna centrale 13:13, Verona Porta Nuova 14:08, Rovereto 15:01, Trento 15:15, Bolzano 15:48) e per la coincidenza di ritorno alle ore 23:10 (partenza da Bolzano 13:12, Trento 13:41, Rovereto 13:55, Verona Porta Nuova 14:40, Bologna Centrale 15:44, Firenze Santa Maria Novella 16:24, Roma Tiburtina 17:59, Roma Termini 18:10, Napoli Afragola 19:21, Salerno 19:48, Paola 21:38, Sibari 22:31 – cambio regionale 5637). Per il momento il servizio sarà garantito in forma sperimentale fino al prossimo 28 febbraio.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.