Corigliano, ritorna la “Natività Vivente al Romitorio”

Corigliano, ritorna la “Natività Vivente al Romitorio”

Dopo l’ottimo successo registrato lo scorso 26 dicembre, venerdì 6 gennaio, nel centro storico coriglianese ritorna la “Natività Vivente al Romitorio” con l’arrivo dei Re Magi.

La manifestazione, ideata dalla comunità parrocchiale del santuario coriglianese di San Francesco di Paola, si svolgerà dalle 18:30 alle 23:00, presso il Santo luogo concepito e costruito – conserva affreschi seicenteschi e il sasso che secondo tradizione il santo usò come guanciale – dallo stesso San Francesco, nella sua venuta a Corigliano.

Attesa una nutrita partecipazione di fedeli e visitatori che dovrebbe superare le stime registrate lo scorso 26 dicembre.

L’evento, sarà accompagnato dalla musica degli zampognari della Sila e animato dal gruppo “Almaviva”.

Oltre a canti folkloristici natalizi, faranno da cornice rappresentazioni di antichi mestieri, con le immancabili degustazioni di dolci tipici ciriglianesi.

Nella mattinata, alle 11:30 al salone “Beato Felton” accanto al santuario, arriverà la “Befana dei Bambini” con regali e doni per i più piccoli. Per l’occasione sarà narrata anche la vera storia della Befana.

Le celebrazioni religiose

Sempre nella stessa giornata, avrà inizio anche la tradizionale preghiera dei “Tredici Venerdì di San Francesco” che prevede, secondo l’esortazione del santo, che ci si debba confessare e comunicare per tredici venerdì.

Le Celebrazioni Eucaristiche, nella solennità dell’Epifania, sono in programma alle ore 8:00, 10:30 e 17:30 così come l’8 gennaio.

Nella serata di domenica, alle ore 19:00, nel salone “Beato Felton” è stata predisposta anche la tombolata comunitaria, con distribuzioni di cartelle gratuite, denominata del “Libro” perché per tutte le sortite di vincite saranno donati libri sulla vita e le opere del Santo Patrono.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.