Pietra Cappa da monolite più alto d’Europa a fenomeno virale

Pietra Cappa da monolite più alto d’Europa a fenomeno virale

<<L’unica soluzione per fermare il Coronavirus in Calabria era bloccare tutti i pullman in arrivo dal nord Italia in paese, attraverso posti di blocco dei carabinieri al bivio del paese. E se per caso il virus si fosse diffuso in Calabria, l’unica soluzione per lei sarebbe stata rifugiarsi a Pietra Cappa>>

Pietra Cappa uno dei monoliti più alti d’Europa, ricadente all’interno del Parco Nazionale d’Aspromonte tra i Comuni di San Luca e Careri (RC). Fino a qualche giorno fa non aveva certamente tutta questa notorietà. Tutto è cambiato per via di alcuni audio circolati in rete e sui social-network che hanno fatto impazzire il web.

L’audio su Pietra Cappa

L’audio diffuso in rete già dal 24 Febbraio. in poche ore è circolato sui social-network. Santa (la malcapitata) si è ritrovata catapultata sul web attraverso condivisioni e parodie che in poco tempo hanno fatto il giro del mondo. Il fenomeno è diventato un vero e proprio tormentone.

Nella conversazione privata tra Santa e l’amica Antonella (ormai nota come ‘Ntonella), si discuteva animatamente su come fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Nel dialogo Santa urla con veemenza all’amica, che: <<l’unica soluzione era bloccare tutti i pullman in arrivo dal nord Italia in paese, attraverso posti di blocco dei carabinieri al bivio del paese. E se per caso il virus si fosse diffuso in Calabria, l’unica soluzione per lei sarebbe stata rifugiarsi a Pietra Cappa>>. Un luogo, quindi, ritenuto il più sicuro contro il diffondersi del Coronavirus”.

Leggi anche PIETRA CAPPA CANDIDATA AL GEOPARCO UNESCO

Dunque Pietra Cappa che fino a ieri non ha certo avuto tutta questa visibilità, è stata resa ancor più popolare da questi audio che hanno fatto impazzire il web e soprattutto hanno fatto conoscere ed incuriosire il mondo, al punto tale da far balzare gli indici delle ricerche Google ai primi posti come posizionamento.

La notorietà

Il tormentone in questione e nello specifico di “Pietra Cappa” non è sfuggito ai DJ. Partendo da quell’audio colorito, hanno remixato brani che in questi giorni stanno facendo il giro del web. Il fenomeno è in forte crescita, al punto da essere stato citato su diversi programmi Televisivi Nazionali e ripreso da molti personaggi famosi. Molti ristoranti e note catene di cibo d’Italia stanno facendo a gara in questi giorni per proporre e intitolare piatti e pietanze con il nome di Antonella e Pietra Cappa.

E’ stata aperta anche una Pagina Ufficiale Facebook e Instagram con il nome di “Santa i Petra Cappa” che sta inserendo contenuti ed aggiornamenti riguardo la simpatica Santa di cui ancora non si conosce il vero volto ma che è destinato ad essere un fenomeno di cui sentiremo parlare molto a lungo.

Carmine Verduci

Nato a Brancaleone nel 1984, ha frequentato l'istituto d'arte di Locri. Artista e scrittore, ama la musica, la natura, la fotografia, la storia delle leggende Calabresi e dell'archeologia. Si occupa di divulgazione e promozione culturale dell'area grecanica e locridea, attraverso l'organizzazione di eventi culturali nella propria città e sul territorio.