È calabrese il miglior salume del mondo

È calabrese il miglior salume del mondo

La ‘nduja di Spilinga si aggiudica il primo posto nella classifica dei migliori salumi del mondo. Ma non solo questo, perché anche la cucina italiana si classifica al primo posto. A confermarlo è la TasteAtlas: guida web sul cibo tra le più consultate e seguite del pianeta. l’Italia è in testa alla classifica, prima della Grecia, della Spagna, del Giappone e dell’India, con un punteggio di 4,72 su 5.

Tra i prodotti italiani eccelle la ‘nduja di Spilinga, che, come detto, conquista il primo posto tra i salumi migliori del pianeta. Segue “slavonki kulen”, ovvero la salsiccia secca della Croazia; c’è poi il salume affumicato spagnolo “chosco de tineo”; si aggiudicano il quarto posto i “kabanosy”, i salamini lunghi e sottili della Polonia.

Scrive il portale, in merito alla ‘nduja di Spilinga: «E’ un salame di maiale stagionato e speziato con peperoncino che ha una consistenza simile a quella di un paté». E poi ancora: «Esistono numerosi modi per gustare la ‘nduja: spalmata su carni e pesci grigliati, arrostiti o scottati, oppure aggiunta a sughi per la pasta e piatti a base di uova. Il modo più diffuso per consumare la ‘nduja, però, è spalmarla su pane grigliato o abbrustolito e gustarla con ricotta fresca o burrata».

Tags nduja
Category Attualità, Calabria

Francesco Marrapodi

Scultore ambientalista calabrese, si occupa di giornalismo e di letteratura. Ha collaborato e collabora con diverse testate giornalistiche italiane. Tra le sue opere più importanti la scultura di sabbia: "La morte di Poseidone" pubblicata anche sulla pagina Facebook di Greta Thunberg.