De Micheli ha firmato: L’Aeroporto di Reggio Calabria chiude

De Micheli ha firmato: L’Aeroporto di Reggio Calabria chiude

eadv

Chiusura fino al 25 marzo dell’Aeroporto dello Stretto. Ulteriore decisione a causa del Coronavirus.

Paola De Micheli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha firmato il decreto che sancisce la chiusura anche dell’aeroporto di Reggio Calabria, in considerazione della ridotta mobilità sul territorio nazionale e per contenere l’emergenza sanitaria da coronavirus.

La notizia è stata ufficializzata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in una nota, in seguito alle numerose richieste dei gestori aeroportuali.

Fino a ieri si paventava l’ipotesi che L’AEROPORTO DELLO STRETTO POTREBBE TEMPORANEAMENTE CHIUDERE

Rimarranno aperti ai passeggeri, dunque, gli scali di Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa, Napoli Capodichino, Palermo, Pantelleria, Pescara, Pisa, Roma Fiumicino, Torino, Venezia Tessera e Roma Ciampino per i soli voli di stato, trasporti organi, canadair e servizi emergenziali.

Per quanto riguarda il resto degli aeroporti (compreso il ‘Tito Minniti’ di Reggio Calabria) è rimessa alla valutazione dell‘Enac la possibilità di consentire l’operatività “in considerazione delle seguenti esigenze:
mantenimento dei requisiti di certificazione aeroportuale;
previsione dell’accesso alle infrastrutture e del loro utilizzo per i dipendenti dell’ENAC, di Enav S.p.A. e degli Enti di Stato basati in aeroporto;
ripristino immediato della piena operatività dell’aeroporto, qualora ritenuto necessario;
esigenze operative di voli cargo e posta, nonché di voli di Stato, di Enti di Stato, di emergenza sanitaria o di emergenza di altro tipo”.

Nelle prossime ore l’ENAC varerà procedure e modalità per disporre lo stop temporaneo negli scali individuati.