Calabria, Sviluppo intelligente del territorio tra POR e “Horizon 2020”

Calabria, Sviluppo intelligente del territorio tra POR e “Horizon 2020”

Si sono chiusi ieri i lavori alla “Cittadella” regionale, del seminario di studi su “Sviluppo intelligente del territorio tra Programmi Operativi Regionali e Horizon 2020”.

“Si dà avvio- ha detto il presidente Oliverio intervenendo alla cerimonia- a un lavoro finalizzato a valorizzare le sinergie tra i programmi diretti promossi dalla Commissione e le iniziative regionali”.

“Ci poniamo, infatti, l’importante obiettivo di accompagnare gli operatori che lavorano sul territorio per favorire la loro partecipazione alle reti europee e proiettare così la regione nei contesti internazionali più innovativi”.
Presenti anche Diassina Di Maggio, Direttore generale di APRE, l’Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, e Paolo Praticò, Dirigente generale del Dipartimento regionale “Programmazione Nazionale e Comunitaria”.

Al termine dei loro interventi, si è dato spazio alle testimonianze di successo di alcuni ricercatori e “start upper” calabresi che hanno raccontato i propri progetti finanziati  dalla Comunità Europea con il  Programma Horizon2020: Gaetano D’Aquila AD di GiPStech, Spin-off dell’Università della Calabria, Responsabile Scientifico del Progetto Nav4I; Marilena De Simone del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale dell’Università della Calabria e Responsabile Scientifico del progetto INPATH-TES; Domenico Mundo del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale dell’ateneo cosentino e coordinatore dei progetti Interactive e Demetra. Sono inoltre intervenuti Carmine Brescia, direttore di ALESSCO, e il prof. Zinno dell’Unical

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!