Coronavirus Melito, focolaio nella casa di riposo

Coronavirus Melito, focolaio nella casa di riposo

In Provincia di Reggio Calabria si sono registrati 17 nuovi casi di Coronavirus solo nella giornata odierna. Quasi tutti si sono concentrati nell’area grecanica. In modo particolare a Melito Porto Salvo si è registrato un focolaio: sono risultati positivi 10 anziani di una casa famiglia.

CORONAVIRUS A MELITO PORTO SALVO, I PRIMI CASI

Focolaio Melito Porto Salvo

Secondo quanto scaturito dalle indagini epidemiologiche effettuate dagli esperti, ci sarebbe una causa alla base del focolaio della casa di cura di Melito Porto Salvo. Secondo quanto sta circolando in queste ore, sembra che tutto sia partito da un operatore della stessa struttura venuto a contatto con una donna rientrata dalla Lombardia.

Naturalmente si basa di ipotesi al momento e importante sarà l’esito di ulteriori tamponi che sono stati effettuati negli ultimi giorni.

La Calabria, intanto, sta pagando a caro prezzo l’irresponsabilità dei suoi conterranei che rientrando hanno portato il virus. E lo hanno fatto in un territorio già fragile di suo, senza strutture adeguate e senza politici che sappiano prendere in mano la situazione. 

Sembra si tratti di un caso analago a quanto avvenuto a Chiaravalle, in un’altra casa di riposo:

CORONAVIRUS: 52 POSITIVI NELLA CASA PER ANZIANI DI CHIARAVALLE

Melito Porto Salvo zona rossa?

La notizia della positività degli anziani nella casa di cura melitese potrebbe avere importani ripercussioni per tutta la cittadinanza. Infatti, la Regione sta rebbe valutando la possibilità di disporre la zona rossa anche a Melito. Come già avvenuto per Montebello e per molti altri comuni della Regione, in modo da bloccare anche questo focolaio sul nascere.