Bagaladi, presentato il libro “A ‘Ndrangheta” di Cosimo Sframeli

Bagaladi, presentato il libro “A ‘Ndrangheta” di Cosimo Sframeli

presentato libro cosimo sframeliE’ stato presentato ieri a Bagaladi, in piazza Berlinguer, il libro “A Ndrangheta” di Cosimo Sframeli e Francesca Parisi.

All’incontro, moderato da Paolo Falzea, dopo i saluti del Sindaco Santo Monorchio, sono intervenuti il Luogotenente e autore del libro, Cosimo Sframeli e Suor Carolina Iavazzo, collaboratrice di Don Pino Puglisi.

Il libro è stato presentato dall’autore e narra storie di ‘ndrangheta, partendo dai fatti per poi arrivare alla descrizione del fenomeno nato e sviluppato nel profondo Sud.

Sframeli, partendo dalla sua esperienza personale ha ripercorso gli anni dei sequestri di persona, dei suicidi e della guerra di mafia. L’autore ha affermato: “I calabresi sono vittime due volte, uno per la ‘ndrangheta e due perché ovunque vadano a loro viene accostata tale etichetta”.

suor carolinaSubito dopo la parola è passata a Suor Carolina, la quale ha trasmesso al pubblico presente un messaggio di legalità raccontando la vita di don Pino Puglisi e dell’impresa di quest’ultimo nel quartiere Brancaccio durante gli anni ’90.

Suor Carolina racconta <<Don Pino era un prete comune, senza poteri mistici, che ha fatto della sua vita un impegno spirituale. E’ entrato nel quartiere Brancaccio negli anni di fuoco, scoprendo che in quello stesso luogo c’era un alto tasso di ignoranza e dunque anche molta mafia>>.

Suor Carolina prosegue: “La mafia non teme manifestazioni di massa ma teme chi fa cultura e chi istruisce i giovani, proprio come ha fatto don Puglisi che fece allontanare i ragazzi dalla strada e agiva non con le parole ma con i fatti”.

Suor Carolina infine ha ricordato don Puglisi come <<un modello per la società, poiché lui ha avuto il coraggio di cambiare la storia e ha dato la sua vita per amici e per i nemici. Don Pino Puglisi ha detto no alla mafia anche quando ha guardato in faccia la morte, davanti al suo assassino>>.

L’incontro è stato intervallato da frammenti di storie del libro, edito da Falzea, letti da Tonino Russo.

Quella di ieri è stata a Bagaladi una domenica sera all’insegna del binomio legalità e libertà.

La serata è poi proseguita con la Festa del Gonfalone e con il concerto dei Kardhja.

 

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!