Depuratore Melito Porto Salvo, Suraci interviene

Depuratore Melito Porto Salvo, Suraci interviene

Il Sindaco di Montebello Jonico, Ugo Suraci, scrive al Sindaco di Melito Porto Salvo, Giuseppe Meduri in merito alla questione del Depuratore Melito Porto Salvo. Il 25 luglio, intanto, è arrivato l’esito della balneazione delle acque del mare di Melito Porto Salvo.

Depuratore Melito Porto Salvo, intervento di Suraci

“In piena estate, anche quest’anno i problemi della depurazione fognaria del tuo comune, mi riferisco al depuratore ubicato nei pressi del torrente Sant’Elia e nel cui alveo defluiscono i suoi scarichi (evidentemente mal depurati), hanno creato una situazione di inquinamento marino che ci ha obbligati all’emanazione di ordinanze per il divieto di balneazione. E’ vero che per quanto riguarda il comune di Montebello Ionico si tratta di una striscia di sabbia di appena 100 metri. E’ in un’area di difficile accesso e a ridosso del molo foraneo del porto di Sant’Elia. Comunque si tratta sempre di un inquinamento causato da una non adeguata depurazione dei reflui fognari che crea disagi e provoca malumori”.

“Il problema si ripresenta ad ogni estate”

“E’ anche vero – continua – che i problemi di cattiva depurazione del depuratore Melito Porto Salvo, te li sei trovati in eredità. Infatti, esistono da sempre e non da soli tre anni. Questi, si ripetono ogni anno. Addirittura in passato, l’intera area portuale, compreso lo specchio acqueo, divenne una immensa cloaca. Questo, perché per un mese intero i liquami fognari finivano nel porto attraverso un grosso foro praticato nel muro d’argine del torrente. Ma credo che tu debba assumere iniziative urgenti e risolutive per eliminare le cause del malfunzionamento del depuratore. Il problema si ripresenta ad ogni estate e deve ritenersi probabile l’esistenza di carenze strutturali nel sistema di depurazione melitese a cui è necessario che tu ponga urgente rimedio”.

“L’impianto di depurazione di Saline funziona in modo perfetto”

“Non posso conoscere la realtà della struttura melitese, quindi non posso darti consigli. Ma ti esprimo intanto il mio disappunto. Non ritengo giusto che problemi presenti nel territorio del tuo Comune debbano causare danni anche sul territorio montebellese. Un territorio, quello salinese, dove l’impianto di depurazione funziona in modo perfetto. Questo, grazie al costante rinnovamento ed all’efficiente servizio di manutenzione e controllo. Questo garantisce a tutto il litorale di Saline, con spiagge immense e pulite e con un mare pulito e limpido, una sicura balneabilità per le migliaia di cittadini e turisti che le frequentano”.

Conclusioni di Suraci

“Colgo l’occasione, per invitare le migliaia di cittadini e turisti che già frequentano le spiagge salinesi. Ma invito altre migliaia ancora, di frequentarle e di non dare retta alle fantasie degli improvvisati comunicatori che, partendo dal lembo di spiaggia alla foce del torrente Sant’Elia, 100 metri in un luogo non molto accessibile e temporaneamente non balneabile per causa del depuratore melitese, lanciano sui cosiddetti “social” proclami ingiustificati […].

Come Sindaco di Montebello Ionico – conclude – sento necessario rassicurare ancora una volta i cittadini ed i turisti sulla bontà e la bellezza del nostro litorale. Ma anche invitarli a frequentare sempre di più le spiagge ed il mare di Saline e che in essi trovano acque sicure e limpide, spiagge immense e pulite e servizi turistici efficienti […]”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *