Uisp Interprofessionale, Marra: la nostra partita speciale

Uisp Interprofessionale, Marra: la nostra partita speciale

uisp

di Francesco Iriti

Domenica 21 il Campo della Pinetina è diventato il campo della solidarietà. Protagonista la squadra dei farmacisti, da anni impegnata in progetti per il sociale. La compagine reggina ha deciso per quest’anno sportivo di adottare l’AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, esponendo il logo di quest’ultima sulle magliette della squadra.

La SLA è una malattia neurodegenerativa che porta pian piano alla morte per paralisi di tutti i muscoli volontari fino all’arresto dei muscoli respiratori. In Italia sono affetti circa 5000 persone e purtroppo è una patologia che si sta espandendo a macchia d’olio. Forse è più conosciuta se la si collega al grande calciatore Stefano Borgonovo. Domenica, in particolare,  è stata una giornata da ricordare perché appunto non è stata la solita partita dove sono stati dati due calci al pallone, ma ha visto la squadra dei farmacisti compiere un gesto di solidarietà donando una maglietta con il logo AISLA al giovane Maurizio Casadidio, marito della collega farmacista Francesca Genovese che a soli trent’anni è stato colpito da questa terribile malattia che lascia intatto soltanto il cervello. Un cervello completamente lucido imprigionato dal proprio corpo, ma che continua ad esprimersi grazie a strumenti altamente tecnologici, e come si è potuto leggere da quanto scrive direttamente Maurizio con i suoi occhi , un pensiero altamente funzionante:«Ricevere questa maglietta è per me un onore perché non è soltanto il simbolo della squadra, ma è anche testimonianza di come attraverso lo sport si possa riuscire a sensibilizzare l’opinione pubblica verso tutte quelle malattie ancora poco conosciute ma che ogni anno fanno contare numerose vittime. Il processo di sensibilizzazione  è fondamentale non solo per chi oggi è malato, – ha dichiarato Maurizio – ma soprattutto perché maggiore attenzione spinge la ricerca a trovare una soluzione che potrebbe salvare la vita di tutti noi e dei nostri figli. Ho detto spesso che ogni giorno mi trovo ad affrontare la mia personale partita sul campo della vita e devo affrontarla con tutto l’impegno possibile lo stesso impegno che oggi e per tutto il campionato chiedo a tutti voi.

Ringrazio il presidente della squadra Antonello Scagliola, il presidente di Federfarma il dottor Pasquale Gioffrè, – ha concluso Casadidio – la presidentessa dell’’Agifar Daniela Musolino e tutta la squadra dell’ordine dei farmacisti, l’organizzazione del torneo interprofessionale nella persona di Giuseppe Marra a titolo personale e nome di AISLA oggi rappresentata dalla referente provinciale Saveria Fontana».

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!