Reggina: Dopo sei anni di collaborazione il club amaranto saluta Giuseppe Praticò

Reggina: Dopo sei anni di collaborazione il club amaranto saluta Giuseppe Praticò

PraticòIl mondo del calcio si sa, è sempre in continua evoluzione e non solo dal punto di vista tecnico. Grande sorpresa ha destato in città e tra i supporters amaranto l’annuncio della Reggina, che ha ufficializzato con un comunicato sul suo sito, il cambio di guardia al vertice dell’area comunicazione. A lasciare, una delle migliori figure in seno al club amaranto: Giuseppe Praticò.

Una figura di primo piano

Competente professionista, puntuale nel suo fare, all’altezza di ogni situazione, si è sempre reso disponibile senza mai risparmiarsi. Persona perbene, dal comportamento ineccepibile, ha messo con orgoglio al primo posto il suo lavoro, svolto con alto senso del dovere, responsabilità ed attaccamento al club ed ai colori amaranto. Sempre attento e meticoloso nella cura dei particolari, nell’arco dei sei anni di attività ha dato il meglio di sé, lasciando un segno indelebile per compostezza e signorilità, facendosi apprezzare a Reggio e non solo in Calabria, per la sua inappuntabile riservatezza che il compito ed il variegato mondo del calcio richiedeva.

Grandi attestazioni di stima

Tantissimi i messaggi, le grandi e meritate attestazioni di stima ed affetto, apparsi sui social, verso chi come lui, ha sempre avuto un modo di essere semplice e concreto, unito ad una grande senso di responsabilità.Tutte qualità, apprezzate dai tifosi amaranto e dai reggini, che in Peppe Praticò, hanno sempre visto un’importante punto di riferimento sportivo ed umano.

Il comunicato del club

La Reggina 1914 ringrazia sentitamente Giuseppe Praticò, per il proficuo lavoro svolto in questi anni come responsabile dell’Ufficio Stampa. Augurando a Praticò le migliori fortune umane e professionali, il club rende altresì noto che, nei prossimi giorni, verranno ufficializzate le cariche relative all’area comunicazione in vista della stagione 2021/2022.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.