Praia-O.Bagaladi 0-2

di Federico Strati

Marcatori: 35’ Caracciolo, 55’ Vazzana.

Praia: Tesone 5,5, Legnante 6, Azzinnari 6, Granata 5,5, Napolitano 5,5, Servidio 6, Rea 6, Del Giudice 5,5, Florenzano 5,5, Criniti 6, De Presbiteris 6,5 (65’ Miranda 5,5). Allenatore: Lascaleia 5,5.

Bagaladi: Petranca 6, Laganà 6,5, Scappatura 6,5, Cassaro 7, Pipitò 6,5, Di Lorenzo 7, Crucitti 6,5 (80’ Candito s.v.), Caracciolo 7,5, Pascu 6,5 (60’ Fiorino 6,5), Di Maggio 7 (85’ Cappellaccio s.v.), Vazzana 7. Allenatore: La Face 7.

Arbitro: Garoffolo di Vibo 6.

Fuscaldo. Nel più classico dei testa-coda (giocato sul neutro di Fuscaldo a porte chiuse), il Bagaladi si sbarazza agevolmente del Praia e, approfittando delle contemporanee sconfitte di Montalto e Rende, prova la prima fuga di un campionato dove fino a questo momento l’equilibrio ha regnato sovrano.

Sono stati due eurogol (uno per tempo) di Caracciolo e Vazzana a mettere al tappeto il sempre più derelitto Praia e ad issare i rossoverdi a più 4 in classifica, regalando un Natale coi fiocchi alla propria tifoseria.

Nonostante i 26 punti di differenza in graduatoria, gli uomini di La Face hanno affrontato l’impegno con grande umiltà e concentrazione, col piglio della grande squadra, colpendo al momento decisivo ed amministrando il doppio vantaggio senza eccessivi affanni.

Pur privi dello squalificato Ametrano e degli infortunati Ausilio, Germano e Russo, i padroni di casa, rivoluzionati nella sessione di mercato appena conclusasi ed a caccia di una salvezza che avrebbe del miracoloso, iniziano il match in modo convincente. Corre infatti il 5’ quando De Presbiteris lanciato a rete supera anche Petranca, ma Di Lorenzo sulla linea di porta è pronto a respingere salvando un gol praticamente già fatto. Lo scampato pericolo sveglia gli ospiti che prima (12’) vanno vicinissimi al vantaggio con Di Maggio (bravo Tesone a sventare in uscita) e poi, al 35’, passano con un gran tiro da fuori di Caracciolo (ex rimpianto nonchè migliore in campo) sul quale l’estremo locale non è esente da colpe.

Il Praia tenta una timida reazione ma il Bagaladi controlla senza subire eccessivamente e si porta negli spogliatoi in vantaggio.

La ripresa dura appena 10 minuti, giusto il tempo di assistere ad un’autentica prodezza balistica del baby Vazzana che, dai 25 metri, piazza un bolide che si infila sotto l’incrocio, chiudendo praticamente il match.

LaScaleia prova a dare più concretezza offensiva ai suoi inserendo Miranda, ma le sterili offensive del Praia si infrangono al cospetto dei centrali ospiti Di Lorenzo e Cassaro, i quali ergono una diga insuperabile.

Non succede più nulla sino al termine e il Bagaladi porta a casa tre punti preziosissimi, oltre alla soddisfazione degli esordi positivi degli under Laganà e Cappellaccio, ultimi acquisti di mercato aggregatisi in settimana alla squadra.

A fine partita La Face predica umiltà:

“Il campionato è al giro di boa e non abbiamo fatto ancora nulla, ma anche oggi i miei ragazzi sono stati all’altezza del compito. Ho a disposizione un gruppo fantastico con il quale, ne sono certo, ci toglieremo grandi soddisfazioni”.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!