Il Brancaleone supera il Catona e mantiene il primato

Il Brancaleone supera il Catona e mantiene il primato

Una formazione del Brancaleone dello scorso anno

di Gianfranco Marino

(Brancaleone). Il Brancaleone supera il Catona nell’anticipo del giorone B di promozione mantenendo la testa della   classifica. Gara dai due volti quella di oggi pomeriggio a Brancaleone con la prima frazione di gioco praticamente priva di emozioni. I padroni di casa ascendono in campo con la seguente formazione: Cotroneo, Iiriti, Genova, Battaglia, Ielo, Foti, Nicita, Roccamo, Petronio, Borrello, Zerbi. A disposizione di mister Brando Simone Galletta, D. Galletta, Aronne, Pallone, Giovanni Galletta, Anghelone. Catona che parte con Serra, Caridi, Buffon, Morello, Borruto, Fornello, Spanti, Borghetto, Napoli, Cambareri, Fornello P. In panchina De Bernardini, Parpiglia, Triuccio, Nasone, Giordano, Corsaro.

Cronaca: Match d’alta classifica quello che oggi pomeriggio vedeva contrapposte due tra le fornmazioni più in forma del campionato. Occhi puntati su due cannonieri del girone, l’esperto Napoli sponda Catona, e per gli ospiti la giovane promessa Petronio. Gara dai due volti quella di oggi pomeriggio a Brancaleone con la prima frazione di gioco praticamente priva di emozioni, con gli ospiti che si chiudono in modo efficace arginando le rare sortite offensive dei padroni di casa, pericolosi solo in una occasione dopo la mezz’ora con Zerbi che coglie in pieno la traversa deviando di testa un cross dalla destra di Petronio. Ripresa nel segno dei padroni di casa che rientrano in campo con Giovanni Galletta al posto di Borrello. Neanche un minuto dal fischio di avvio e Brancaleone subito in vantaggio. A sbloccare il risultato è Nicita che ribadisce in rete una palla vagante concludendo nel migliore dei modi una rapida azione di contropiede. Spezzato l’equilibrio di una partita fino a qual momento bloccata da un eccessivo nervosismo, gli ospiti si riversano in avanti alla ricerca del pari prestando il fianco al contropiede dei locali che al decimo raddoppiano con “Lupo” Zerbi al termine di una rapida triangolazione con Galletta.

Catona sempre in partita nonostante il micidiale uno due, e al ventesimo della ripresa arriva la rete che accorcia le distanze. A ridare fiducia alla formazione bianco azzurra è un super gol del giovanissimo Spanti (classe ’94) che dal limite dell’area, in acrobazia, disegna una parabola imprendibile per Cotroneo che si insacca all’incrocio. A metà ripresa mister Brando corre ai ripari con due cambi, Aronne e Simone Galletta per Zerbi ed Iiriti. Nervi a fior di pelle nell’ultimo quarto di partita durante il quale succede di tutto. Tre espulsi dalla panchina ospite, cinque i cartellini gialli in campo sempre per gli ospiti, fino a quando il terzo gol siglato da Giovanni Galletta chiude virtualmente i giochi. Nei sette minuti di recupero accordati dl direttore di gara c’è ancora spazio per le polemiche con l’arbitro che annulla  la rete del tre a due per una carica di Morello sull’estremo difensore di casa suscitando le ire dei sostenitori reggini. In virtù di quest’ultimo risultato il Brancaleone mantiene la vetta, tenendo a distanza il Siderno ora diretta inseguitrice, passato per due a zero sul terreno della Gallicese. Pari a reti banche nell’altro anticipo di giornata tra Montepaone e Bagnarese.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!