Campionato UISP, Comanda l’Antica Abazia

Campionato UISP, Comanda l’Antica Abazia

Antica-Abazia-UISP

Antica Abazia-UISP

Si è concluso il girone di andata del più bel campionato di calcio a 11 della Lega calcio UISP della stagione sportiva 2012-2013. Al giro di boa guida l’Antica Abazia di Demetrio Marino e di mister Mario Perrelli che hanno trovato la giusta miscela tra la forza dei giovani e l’esperienza degli anziani. Seguono cinque squadre nello spazio di soli due punti: Rhegium City di Nino Romeo che si conferma dopo l’ottimo campionato scorso, Sporting Reggio di Daniele Mangano a lungo in testa alla classifica, Soluzione 04 di Ciccio Pansera, unica rappresentante della città di Scilla e vera sorpresa di questa fase, Amatori Costa Viola di Rocco Nassi che tiene alto il calcio amatoriale di Bagnara e San Rocco Puzzi di Giovanni Marino, forse la più giovane compagine del campionato. Dietro troviamo un’altra squadra da tenere d’occhio per il potenziale a disposizione, la Polisportiva Lazzarese di Giuseppe Gangemi che ha rifondato il gruppo dell’anno scorso. Ancora a seguire, lo Sporting Club di Carlo Flesca che perde con tutti, ma vince, allo stesso modo con tutti, l’Amatori Chorio di Salvatore Tripodi, bella realtà del centro jonico, la Ludos Vecchia Miniera di Adriano Minniti, sorpresa negativa d’inizio campionato dopo la vittoria della passata stagione, che inizia a sentire gli effetti della  cura di mister Polimeno infliggendo la seconda sconfitta alla capolista, il S. Elia Ravagnese del dinamico Cesare Bruciafreddo, alla prima esperienza UISP, la Polisportiva Futura di Gianni Scollica vero motore del gruppo di Motta, il Real Terreti di Carmelo Pino e Peppe Bova che portano avanti egregiamente il progetto sportivo del centro collinare di Terreti e l’AS Febea di Antonio Simone che sta ancora pagando lo scotto della prima stagione tra i giovani. <<Tutta da vivere la seconda parte del campionato – dichiara Giuseppe Marra, Presidente della Lega Calcio UISP – perché, sono sicuro, che alla fine usciranno fuori i valori reali delle società. Auguro a tutti un grosso in bocca al lupo e invito dirigenti e calciatori a vivere la parte calda della manifestazione con il giusto spirito sportivo che deve, sempre, essere presente sui campi di gioco, lasciando da parte, definitivamente, antiche e cattive abitudini: non c’è posto nel nostro calcio per chi vuole vincere a tutti i costi. Ricordo che per la UISP, il calcio è solo un gioco>>.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!