Campionato calcio a 11 UISP: Antica Abazia–S. Rocco Puzzi 2-2

E’ finito in parità lo scontro al vertice del campionato di calcio a 11 UISP. Sabato 11 gennaio, presso il campo sportivo di Puzzi, si è giocato il derby collinare di Armo/Puzzi/Gallina, tra l’Antica Abazia e il San Rocco Puzzi. Alle ore 16 le squadre sono scese in campo nelle seguenti formazioni: Antica Abazia, Bruzzese, Catanese, Chirico, Cutrupi A., Cutrupi D., Cutrupi S., Martino, Modafferi, Sassi, Vazzana e Vilasi. In panchina: Cassalia, De Pietro, Falcone, Mancini, Marino, Parlongo, Pensante, Scirtò. Il S. Rocco Puzzi, invece, schierava: Sapone, Caloiro, Costantino, Paliologo, La Face, Iaria, Modafferi, Solhi, Lo Bianco, Errante, Morabito. In panchina: Battaglia, Romeo, Foti Giu., Battaglia G., Foti Gio, Calveri, Catalano, Pizzimenti, Panetta. Il pubblico delle grandi occasioni incorniciava il campo di gioco. Dopo l’avvio guardingo da parte di entrambe le squadre, era Giuseppe Vilasi a rompere gli equilibri portando in vantaggio l’Antica Abazia. Giusto il tempo di metabolizzare il gol subito che i ragazzi cari al Presidente Giovanni Marino hanno dato vita a una veemente reazione che si concretizza in un micidiale uno-due ad opera di Francesco Modafferi e Salheddine Solhi che ribaltano la situazione e mandano le squadre al riposo sul 2 a 1 per il S. Rocco Puzzi. Dopo il thè e gli aggiustamenti tattici dei due allenatori, le squadre tornano in campo determinate a raggiungere la vittoria. La necessità di recuperare il risultato per mantenere a distanza di sicurezza in classifica gli avversari, porta l’Antica Abazia a scoprirsi permettendo ai fucsia di Capitan Iaria di creare un paio di ghiotte occasioni per andare in rete. Tuttavia, la mira sbagliata e le parate del portiere gialloblu, mantengono la partita aperta. Al 20’ minuto, nonostante l’espulsione di Catanese per doppia ammonizione, l’Antica Abazia in 10 uomini, guidata dal sagace capitano Mimmo Chirico, non si da per vinta. Infatti, la squadra di Mario Perrelli e Demetrio Marino aumenta la propria presenza in campo costringendo il S. Rocco Puzzi nella propria metà campo fino al momento in cui un traversone in area effettuato dal S. Rocco Puzzi viene intercettato col braccio da un difensore causando un ineccepibile calcio di rigore. Saverio Cutrupi realizza dal dischetto. A quel punto, la stanchezza fisica e mentale affiora tra i calciatori che arrivano stremati al triplice fischio finale. Ottimo l’arbitraggio del signor Luigi Cilione ottimamente coadiuvato da Riccardo Romeo e Giovanni Panella della sezione “Luigi Romanò” della LC UISP di Reggio Calabria. A fine gara è arrivato anche il commento del Presidente LC UISP, Giuseppe Marra. <<E’ stata una gara intensa e corretta, giocata davanti ad un numeroso pubblico a testimoniare che si può giocare per vincere, ma senza perdere di vista quello che sostiene il nostro slogan: il calcio è solo un gioco e l’abbraccio sincero tra  calciatori e dirigenti a fine gara, lo testimonia. Il Campionato di calcio a 11 UISP è una creatura che dobbiamo far crescere insieme, sia noi della Lega Calcio, che i dirigenti e i calciatori di tutte le società partecipanti, nel rispetto delle regole e degli avversari sul campo, che, spesso, sono gli amici di tutti i giorni>>.

 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!