2^ Categoria, da rigiocare Motta San Giovanni-San Gaetano Catanoso

Questo post é stato letto 21050 volte!

Il Giudice Sportivo territoriale, ha deciso nella ripetizione del match tra Motta San Giovanni e San Gaetano Catanoso  valevole per la 6^ giornata del Campionato di 2^ Categoria Girone G a seguito di ciò che ha dichiarato l’arbitro.

Di seguito, le parti più importanti del comunicato delle Delegazione Provinciale di Reggio Calabria.

Al 37′ del secondo tempo, in seguito ad un calcio di rigore concesso alla società San Gaetano Catanoso, il direttore di gara veniva avversato prima in modo verbale dai calciatori e dai dirigenti del Motta San Giovanni.

– L’arbitro era costretto a riparare prima verso la bandierina del calcio d’angolo, in quanto “avvertiva” che i calciatori del Motta San Giovanni non avrebbero consentito l’esecuzione del calcio di rigore.

– Successivamente, per motivi opposti, i calciatori del San Gaetano Catanoso si univano alla contestazione.

– Il direttore di gara si ritrovava circondato dai calciatori e dai dirigenti di entrambe le società e minacciato verbalmente dai protestanti senza riuscire ad identificarne alcuno.

– L’arbitro riprendeva il gioco con un calcio di punizione a favore della società Motta San Giovanni e da lì a poco sospendeva definitivamente la gara.

– L’arbitro, convocato per i chiarimenti dal G.S., ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma che, per la pressione ricevuta, era andato in confusione e non era più nelle condizioni psico-fisiche di continuare la gara, decidendo di fischiare la fine con 10 (dieci) minuti di anticipo, chiarendo che la partita non era terminata.

Questo post é stato letto 21050 volte!

Author: Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *