Calcio 5, playout:  Cus Potenza-Jordan Aufugum 4-4, la Jordan saluta la seria A

Calcio 5, playout: Cus Potenza-Jordan Aufugum 4-4, la Jordan saluta la seria A

Tabellino Cus Potenza – Jordan Aufugum Ris 4–4 (Pt 2-1)

Cus Potenza: Petrazzuoli, Campaniello, Gresia, Casiero, Napolillo, Gerardi, Merlenghi. All. Brindisi

Jordan Aufugum: Reda, Mirafiore, Cioffi, Gagliardi, Loiacono, Gatto, Arena, Rizzatello, Baldino, Fucile. All. Martire

Arbitri:: Vitolo di Castellammare di Stabia e Rago di Battipaglia. CRONO: Maggio di Potenza.

Marcatrici: 1’pt Napolillo (P), 12’ pt Gresia (P), 14’ pt Rizzatello (J), 8’ st Arena (J), 14’ st Rizzatello (J), 15’ st Gresia (P), 16’ st Rizzatello (J), 19’ st Gresia (P)

 

di Cristian Fiorentino

 

Non basta il pareggio alla Jordan per la permanenza in serie A. L’Aufugum, dopo la sconfitta dell’andata per 3 a 2 a Donnici, sfiora soltanto l’impresa a Potenza contro il Cus. Finisce 4 a 4 nel return- match, del play- out del girone C di A Donne futsal, con le lucane forti anche del miglior piazzamento alla fine della regular- season. La lunga rincorsa delle montaltesi, compiuta nella seconda parte del torneo, da zero a 14 punti, compreso un punto di penalizzazione, ossia dall’ultimo al terzultimo posto giunge al capolinea. A parità di unità, alla fine del campionato le cosentine riuscirono ad approdare agli spareggi salvezza grazie agli scontri diretti contro l’Atletico Belvedere.

Nel doppio confronto con le lucane, però, le ragazze di mister Martire hanno la peggio non solo per alcune assenza, tra cui quella della De Cicco, ma forse per aver fallito gara 1 sul suolo amico. Il duello in terra potentina, è gagliardo e ben interpretato con le padroni di casa abile nell’amministrare punteggio e posizione nella classifica finale del torneo. La sfida è ricca di botte e risposte con la Napolillo che apre le marcature per le locali nel primo minuto. Le ospite cercano il pareggio ma al 14’ pt arriva il raddoppio per le potentine siglato da Gresia. La volontà di rimonta dell’Aufugum, però, c’è e al 12’ pt arriva la rete di Rizzatello. Nella ripresa la Jordan cresce e pareggia i conti, all’8’ st, con Arena. Quindi al 14’ st arriva la rete del sorpasso con Rizzatello. Il Potenza risponde con Gresia al 15’ st, e l’Aufugum trova il nuovo vantaggio al 16’ st con Rizzatello. E proprio mentre si profilano i supplementari, al 19’ st a ventitre secondi dalla fine del tempo regolamentare, ancora Gresia ristabilisce la parità che frutta la salvezza per le lucane e la retrocessione per le calabresi.

Stagione agro- dolce per le compagini di C5 Donne nella massima serie che ha visto Sporting Locri, Pro Reggina e W. Catanzaro disputare un campionato di media alta classifica e ben due club retrocedere. A meno di ripescaggio, sempre se Jordan e A. Belvedere presenteranno eventuale domanda, la Calabria perde ben due squadre. Con ben altra gestione, specie di organico e programmazione, si sarebbe potuto forse ambire ad una salvezza tranquilla. Così non è stato e nella peggiore delle ipotesi entrambe le formazioni dovrebbero ripartire dalla serie C regionale. Di certo la Jordan, in caso di proposta di riammissione alla A, può contare anche su una buona condotta per i tre anni disputati nella massima serie mentre l’A. Belvedere era matricola.

L’augurio è che, in attesa di eventuali ripescaggi estivi, dalla serie C calabrese possano effettuare il salto di categoria altre due squadre. Nella stessa divisione regionale, infatti, domenica prossima è in programma la finale tra Cus Cosenza e Melito, con una squadra che accederà direttamente alla A mentre la perdente potrà tentare la scalata alla massima serie attraverso i play- off interregionali. Alle ragazze della Jordan e a mister Martire, comunque, un plauso prima per essere arrivate ai play- out e poi per essersi giocate a viso aperto il doppio confronto seppur andato male.

Category Calcio, Sport

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!