Ambrosia Bisceglie-Liomatic Viola 83-74 dts

eadv

di Giuseppe Dattola

BISCEGLIE: Torboli 2, Filloy 3, Novatti 5, Storchi 15, Polselli 2, Gambarota, Di Pierro, Maino 16, Mainoldi 21, GAllerini 19. All. Ciracì

VIOLA: Grasso, Manzotti 4, Roselli 6, Niccolai 20, Negri 19, Di Lembo 6, Scozzaro, Yasakov, Dalla Vecchia 5, Dip 14. All. Bianchi

ARBITRI: Vassallo e Melchionda di Livorno

PARZIALI: 18-19/ 33-39/ 50-51/ 67-67

La Liomatic torna da Bisceglie con una sconfitta maturata dopo un tempo supplementare e dopo un incontro giocato con grande carattere dagli uomini di coach Bianchi che vengono superati al fotofinish dalla seconda in classifica. I neroarancio approcciano il match nel modo giusto ed infatti  partono forti e con al giusta coincetrazione. Negri è ispirato ed il rientrante Niccolai fa capire che le due giornate di riposo gli hanno fatto bene ed infatti l’ex Montecatini comincia a bucare con una certa continuità il canestro dei padroni di casa mentre Claudio Negri non dà punti di riferimento alla difesa del Bisceglie incapace di trovare risposte alle iniziative del numero quattordici neroarancio. La Viola, dopo un primo quarto di studio, si stacca nel secondo periodo arrivando anche alla doppia cifra di vantaggio dopo una serie di canestri pesanti. I pugliesi provano la reazione e si affidano a Mainoldi e Novatti che provano a tamponare il gap che si è formato fra le due protagoniste. Il primo tempo si chiude con la Viola in vantaggio di sei punti. La ripresa si apre con lo stesso tema: ad ogni tentativo di rimonta dei pugliesi, i reggini rispondono in maniera efficace questa volta grazie ad alcune delle giocate sottocanestro di MArcelo Dip. A questo punto, si sveglia Gallerini che mette a segno una serie di canestri che riportano il Bisceglie sotto di uno in chiusura della terza frazione. La partita si equilibra e le due squadre si rispondono colpo su colpo. Si arriva a cinque minuti dalla fine con il punteggio di 61 a 58 per l’Ambrosia dopo l’ennesimo canestro da fuori del giocatore di casa che consegna l’inerzia dell’incontro alla sua squadra. La Viola si rimbocca le maniche e si affida a Niccolai che segna la tripla del controsorpasso a circa due minuti dalla fine. Negri suggella il più tre e costringe al time-out coach Ciracì. Il Bisceglie esce bene e Storchi impatta nuovamente la gara sul 69 pari. E con questo punteggio terminano i primi quaranta minuti dopo che Dip sbaglia la tripla della possibile vittoria. Tempi supplementari dunque per una gara combattuta fra due squadre di alto livello. Nell’overtime esce fuori tutta la forza fisica del Bisceglie che spezza in due la partita e vola verso l’ennesima vittoria casalinga della sua stagione. La Viola archivia questa sconfitta e si mangia ancora le mani per non aver difendere il vantaggio anche se Roselli e compagni sembrano in progresso rispetto a qualche settimana fa.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!