Peperoncini piccanti ripieni

Questo post é stato letto 145550 volte!

peperoncini

PREPARAZIONE: Lavate i peperoncini piccanti, togliete loro il picciolo e con un coltellino dalla lama appuntita scavateli e svuotateli completamente aiutandovi con un piccolo cucchiaino.
Versate in una casseruola il vino bianco, l’aceto e aggiungete le spezie e il sale, poi portate il tutto a ebollizione: al primo bollore, buttateci dentro i peperoncini e fateli cuocere per 3-4 minuti a fuoco dolce, poi scolateli e poneteli capovolti su di un canovaccio pulito (o carta assorbente da cucina) ad asciugare per alcune ore

(i peperoncini devono essere molto asciutti, perché più asciutti saranno e più si conserveranno), meglio se per tutta una notte.

Preparate il ripieno dei peperoncini, ponendo in un mixer il tonno, i capperi e le acciughe precedentemente sminuzzati con un coltello; usate il mixer solo per qualche istante (c

ontate fino a 5), giusto il tempo che serva affinchè gli ingredienti si amalgamino, facendo attenzione però che il tonno non perda la sua fibra diventando cremoso.

Togliete il composto e ponetelo in una ciotola, amalgamatelo con un mestolo e, servendovi di un piccolo cucchiaino, riempite i peperoncini uno ad uno.

Prendete dei vasetti sterilizzati e riempiteli con i peperoncini ripieni, avendo cura di posizionarli ben dritti con la parte bucata verso l’alto; riempite il vasetto di olio fino a coprirli completamente, poi tappateli e poneteli in un luogo fresco, asciutto e buio. I peperoncini piccanti ripieni di tonno acciughe e capperi, se ben conservati, si mantengono anche per un anno.

INGREDIENTI:

Peperoncino piccante tondo 500 gr
INGREDIENTI PER IL RIPIENO
Acciughe (alici)
sotto sale 4
Capperi
sott’aceto 2 cucchiai
Tonno
sott’olio sgocciolato 200 gr
INGREDIENTI PER LA COTTURA DEI PEPERONCINI
Aceto di vino bianco 250 ml
Vinobianco 250 ml
Alloro 2 foglie
Pepe misto 6 grani
Origano mezzo cucchiaio

Ginepro3 grani
Chiodi di garofano 3
Sale q.b.

Questo post é stato letto 145550 volte!

Author: isabella palamara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *