Lagane e ciciari alla catanzarise

Lagane e ciciari alla catanzarise

Ricetta a cura di Piero Cantore

Piero Cantore

Piero Cantore

Per preparare questa buonissima ricetta dobbiamo partire dalla pasta cioè: come preparare le Lagane, tipico formato del meridione d’Italia?
Nella tipica versione catanzarese ma è anche usata nel cosentino, la pasta viene fatta solo con acqua e farina e, per cuocerla, si usa lo strutto invece dell’olio di oliva.

Come sempre partiamo dagli ingredienti per 4 persone:
Per la pasta fresca
– 100 gr di farina di semola
– 200 gr di farina 00
– 150 gr di acqua
– 5 gr di sale

Per il Condimento
– 400 gr di ceci secchi
– 100 gr di pancetta tesa a cubetti
– alloro, sedano e carota q.b.
– 1 spicchio di aglio
– 1 foglia di salvia
– 1 peperoncino piccante
– strutto e sale quanto basta

Vediamo come preparare la nostra pasta (volendo l’impasto si può usare anche per tagliatelle, pappardelle e tagliolini):
Prendete la farina, mettetela in un grande recipiente di plastica, grande abbastanza per riuscire ad impastare il tutto, mescolate i due tipi di farina perbene.

Create una fontana e inserite l’acqua, il sale e impastate energicamente il tutto, quando avrete formato un panetto liscio e omogeneo arrotolatelo nella carta velina e lasciatelo riposare in frigo per circa 1 ora.

Dopo, prendete il panetto e tagliatelo a pezzi, stendete ogni pezzo con il mattarello abbastanza sottile, se necessario aiutatevi con un altro po’ di farina.

lagana ciciari catanzarise

lagana ciciari catanzarise

Ritagliate delle strisce larghe e non molto lunghe, tipo delle pappardelle però tagliate a tre.
Dopo averle fatte, mettetele su un vassoio e aggiungete farina, giratele perbene così da evitare che si attacchino e mettetele da parte.

In una padella antiaderente fate sciogliere un fondo di strutto e fateci rosolare l’aglio e la pancetta, quando sarà imbiondito levate l’aglio, inserite il peperoncino tagliato, la carota, il sedano, alloro, la salvia e i ceci scolati dall’acqua (volendo potete o usare i secchi e farli ammorbidire o usare quelli lessi già pronti) saltate il tutto e fatelo ben insaporire. Quando i ceci risulteranno cotti e ben amalgamati metteteli da parte.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, quando risulterà al dente saltatela con i ceci, servite il tutto ben caldo con sopra un filo di olio.

Abbinamento con i vini calabresi:

Per questa ricetta possiamo usare un rosato abbastanza corposo, noi consigliamo un Donna Giuliana delle Cantine Giraldi&Giraldi.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!