Ss 106, Crea sulla messa in sicurezza bivio Stazione ferroviaria Lazzaro

Ss 106, Crea sulla messa in sicurezza bivio Stazione ferroviaria Lazzaro

bivio-stazione-lazzaro-pioggia

bivio-stazione-lazzaro-pioggia

L’alto indice di pericolosità rappresentata al bivio stazione ferroviaria di Lazzaro,  ove a pochi metri sono operative la scuola elementare e la scuola media ci induce a richiamare l’attenzione del Comune di Motta San Giovanni e dell’ANAS sulla necessità di individuare possibili iniziative da intraprendere onde mettere in sicurezza l’incrocio.

Ricordiamo che al bivio stazione FF.SS, privo di corsie di canalizzazione per le manovre di deviazione ed immissione, sebbene la segnaletica stradale lo vieti, veicoli anche pesanti (autocarri, bisarche, rimorchi ecc) effettuano manovre vietate che mettono in pericolo gli utenti della strada e provocano gravissimi incidenti, talvolta anche mortali. Atteso che  a seguito della delimitazione del centro urbano , il tratto di strada in questione è classificato traversa interna si potrebbe realizzare uno spartitraffico centrale o altra soluzione che sicuramente i tecnici  del Comune e dell’Anas sapranno individuare.

bivio-lazzaro

bivio-lazzaro

Questa Associazione ha provveduto a richiedere all’ANAS di effettuare, nel corso dell’intervento di ammodernamento della Ss 106 Reggio/Melito, la verifica di regimazione idraulica onde evitare ulteriori pericoli di allagamento del tratto di strada di cui si parla, della zona prospiciente le abitazioni interessate e degli immobili poste a quota inferiore alla Ss 106. E’ stato altresì chiesto, ove possibile, di munire la succitata arteria stradale di un sistema di sicurezza a tutela delle abitazioni prospicienti la Ss 106, lato mare.

Si sollecita l’Amministrazione comunale a porre in essere tutte le iniziative occorrenti finalizzate alla tutela dell’incolumità dell’area urbanizzata e del tratto stradale in argomento, atteso che le problematiche in questione, oggetto di ripetute richieste di intervento e di sopralluoghi da parte dei funzionari dello Stato,, non saranno completamente risolte dalle opere in corso di realizzazione  dall’ANAS, la quale nel tratto in questione non potrà eseguire altri interventi  visto la esclusiva competenza in capo all’Amministrazione comunale, come chiarito dalla stessa Azienda in sede di riunione del 7.2.2011 presso la Prefettura di Reggio Calabria, cui hanno partecipato tutti gli uffici a vario titolo interessati alle questioni segnalate dal Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”.

La presente segnalazione è stata inviata al Comune Motta San Giovanni , all’ANAS Sezione Viabilità Catanzaro e alla  Sezione Staccata Viabilità Raccordo Autostradale Porto Reggio Calabria, al provveditorato Interr.le alle OO.PP. per la Sicilia e la Calabria – Sede coordinata di Catanzaro.

Vincenzo CREA

Referente unico dell’ANCADIC Onlus

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!