San Lorenzo (RC), risposta del vice sindaco a dichiarazioni Bernardo Russo

San Lorenzo (RC), risposta del vice sindaco a dichiarazioni Bernardo Russo

pasquale sapone, sindaco di san lorenzo

Solo per informazione ai cittadini, il vice sindaco, portavoce dell’esecutivo comunale, chiarisce la versione fantasiosa del consigliere Russo sull’impegno dell’amministrazione comunale di San Lorenzo

Con rammarico si apprende dagli organi di stampa che Bernardo Russo,  consigliere comunale di minoranza da marzo 2010, si sente già in campagna elettorale per il consiglio provinciale e  sparla dell’operato di questa Amministrazione comunale di San Lorenzo. E lo fa come sa, come lo faceva la vecchia politica.

Forse perché le sue critiche distruttive vogliono comunicare all’opinione pubblica solo ed esclusivamente l’ambizione di prendere il posto di primo cittadino? Oppure è forse la sua frenetica voglia di candidarsi a tutti i costi che lo spingono a denigrare o ad eliminare i suoi possibili concorrenti?

Infatti la sua è una disamina farneticante di chi, da consigliere comunale, ignora i dati e le procedure e i finanziamenti dei tantissimi lavori realizzati e di tanti altri che si stanno realizzando nel Comune di San Lorenzo.

Non si spiega altrimenti come, in un paese democratico come il nostro, un consigliere comunale non informato su alcune problematiche, prima di arrivare a proprie personali conclusioni, non vada a verificare appunto quali siano eventualmente i motivi del rallentamento di alcuni lavori scomodandosi e andando presso gli uffici comunali competenti non solo per informarsi, ma se è capace, per collaborare a risolvere le eventuali difficoltà.

Ignora forse che i lavori dello svincolo sulla SS.106 Jonica-San Lorenzo Marina sono già stati consegnati e che l’Amministrazione Comunale, accogliendo la richiesta di alcuni abitanti del paese di San Lorenzo Marina, dove il consigliere  vive, i quali si sono appellati al buon senso dell’Amministrazione Comunale affinché venga data loro la possibilità di raggiungere la zona industriale senza attraversare la superstrada, ha deciso e si sta adoperando per trovare un percorso alternativo che permetta di  arrivare dal centro del paese alla zona industriale e viceversa.

Parla di un finanziamento concesso dalla Provincia (€ 32.000) per la via Bernardino Telesio  di cui non  risulta alcuna traccia.

Mentre per la bonifica dell’area  adiacente il torrente Agrifa, ignora che l’ufficio tecnico, dopo aver indetto la gara andata deserta per ben due volte, sta provvedendo ad affidare i lavori attingendo ad un elenco di ditte di fiducia.

Per quanto riguarda i lavori nel sottopasso che secondo Russo dovrebbe essere un intervento di grande spessore ed importanza,  si tratta di un prestito di soli € 6.000 (e non di un finanziamento) che il Comune dovrà comunque restituire alla Provincia. Tutti sanno, mentre solo Il consigliere Russo non ricorda, che i motivi  sono  tecnici e legati all’esiguità della somma anticipata dalla Provincia.

Ultima considerazione che mi preme rivolgere al consigliere Russo è che il sindaco di San Lorenzo non ha bisogno stimoli, bensì solo di un supporto collaborativo da parte di tutti i consiglieri compresi quelli di minoranza se veramente ci tengono a migliorare il Comune.  Assieme alla sua amministrazione, ha già dimostrato con i fatti nei cinque anni del primo mandato di sindaco  di saper amministrare ed infatti il voto della maggior parte degli elettori lo ha nettamente promosso, riconfermandolo sindaco con un netto risultato nell’elezioni del 28/29 marzo 2010. Una persona per bene, un professionista serio ed un amministratore capace, conosciuto e stimato anche negli ambienti politici provinciali, regionali e nazionali.

Infatti al comune di San Lorenzo non è mai arrivato nessun grosso finanziamento che sia stato programmato, ricercato e portato personalmente dal consigliere Russo in questi anni, né nei suoi vent’anni di amministratore comunale.

Ancora oggi, non certo con il suo contributo, questa Amministrazione Comunale sta continuando con serietà e con i fatti, non a parole, il suo impegno affinché il territorio del comune di San Lorenzo progredisca sia sotto l’aspetto economico-sociale che culturale e politico.

Pertanto lo invitiamo a dimostrare, se ci riesce, almeno più sobrietà e più collaborazione con l’amministrazione comunale, ricordando la piena e totale disponibilità degli uffici comunali per eventuali ulteriori chiarimenti, perché non giova a nessuna la sua politica parolaia.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments

1 Comment

  1. CARMELO
    19 Agosto, 15:30 #1 CARMELO

    VICESINDACO, NON DEGRADI LA SUA IMMAGGINE TENTANDO, DI DIFENDERE L’INDIFANDIBILE NE PAGHEREBBE SOLO LA SUA IMMAGGINE, RUSSO E’ STATO FIN TROPPO SOBRIO E MORBIDO NELLE AFFERMAZIONI, E NON SOLO IN QUELLE DA LEI CITATE. LA VERITA’ E’ CHE AL TIMONE DEL COMUNE CI PUO’ STARE ANCHE UN UOMO RICONOSCIUTO E STIMATO A TUTTI I LIVELLI( PENSIERO DEL VICESINDACO, AL TAL AFFERMAZIONE CONSIGLIEREI DI NON ESPORSI TROPPO PER IL DEGRADO D’IMMAGGINE CHE INEVITABILMENTE E SENZA COLPA SI ATTRIBUIREBBE).NO COMMENT ANCHE SULLE OPERE COMPIUTE DAL COMUNE, A PARTE L’AUMENTO STRATOSFERICO DELLE TASSE SINCERAMENTE IN QUESTI OTTO ANNI NON CAPISCO PROPRIO COSA ABBIA FATTO L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE O PER LO MENO MI SFUGGE (OVVIAMENTE SONO IRONICO), L’UNICA COSA DI CUI SONO DACCORDO CON LEI VICESINDACO(L’AFFERMAZIONE E’ PIU’ CHE VERA), E LA RICONFERMA NETTA DEL SINDACO ALLE ELEZIONI DEL 2010.(NON HO CAPITO TRA LE ALTRE COSE COME SIA POTUTO ACCADERE), MA COSI’ E’, D’ALTRA PARTE INVITO A RUSSO AD INIZIARE UNA VERA OPPOSIZIONE CHE FINO AD ORA E’ MANCATA, OPPURE SPERARE CHE ALLE PROSSIME COMUNALI VENGA ELETTO IL SOTTOSCRITTO ANCHE IN MINORANZA PER INSEGNATRE A TUTTI COSA SIGNIFICA FARE OPPOSIZIONE.