Roma, sequestrati beni per 20 milioni a cosca Alvaro

I Finanzieri di Reggio Calabria, in collaborazione con lo S.C.I.C.O. di Roma stanno sequestrando beni mobili ed immobili per un valore di circa 20 Milioni di Euro, riconducibili a pericolosi esponenti della cosca ALVARO di Sinopoli (RC), nota come “CARNI I CANI”.

I provvedimenti sono stati emessi dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria su richiesta dalla locale Procura Distrettuale Antimafia. Le operazioni sono in corso di esecuzione in Roma ed in vari comuni della provincia di Reggio Calabria, riguardano l’intero nucleo familiare di Carmine ALVARO (cl. ‘53), capo carismatico dell’omonimo gruppo criminale, attualmente in carcere, in esito a diverse condanne per associazione mafiosa, riciclaggio ed altri gravi delitti.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!