Reggio Calabria, le iniziative a sostegno dei due mesi di mobilitazione sull’affidamento dei servizi idrici

no alla privatizzazione dell'acqua

Questo post é stato letto 18750 volte!

no alla privatizzazione dell'acqua
Acqua pubblica

Un milione e 400mila persone, firmando i tre quesiti referendari promossi dal Forum italiano dei Movimenti per l’acqua e da una grandissima coalizione sociale raccolta nel Comitato Promotore, hanno messo in discussione tutta la normativa attualmente vigente in tema di gestione del servizio idrico, a partire dal “decreto Ronchi” che ne vuole rendere definitiva la privatizzazione.

Lo straordinario risultato conseguito, segnale di una diffusa sensibilità sul tema dell’acqua, avrebbe dovuto spingere il Governo nazionale a bloccare questo iter in attesa del referendum, ma così non è stato, anzi ci ritroviamo in prossimità delle scadenze imposte dall’art. 23 bis della Legge n. 133/2008 per l’affidamento dei servizi idrici e dalla normativa di soppressione delle Autorità d’Ambito territoriale.

Per questo motivo il Forum Nazionale ha lanciato due mesi di mobilitazione per richiedere un provvedimento di moratoria di queste scadenze, in attesa che la popolazione abbia la possibilità di pronunciarsi attraverso il referendum.

Giovedì 11 novembre si è riunito il Comitato Referendario reggino per organizzare le prossime iniziative a sostegno di questa nuova campagna. Diverse sono le iniziative messe in calendario, a partire dal 17 novembre con la partecipazione alla nuova manifestazione degli studenti che proprio dall’approvazione della legge 133 continuano a stare in piazza. Banchetti e volantinaggi si terranno sia nella città di Reggio che di Villa San Giovanni, dove tra poco si discuterà in Consiglio Comunale la proposta di modifica dello Statuto per dichiarare il servizio idrico privo di rilevanza economica.

Si è ragionato anche sulle modalità per promuovere la maggiore partecipazione possibile alla manifestazione regionale che si terrà a Cosenza il 4 dicembre, giornata di mobilitazioni mondiali per l’acqua, in vista della Conferenza mondiale sul clima di Cancun.
Il Comitato reggino ha chiesto a tutti gli amministratori e ai rappresentanti dei partiti politici che si sono espressi a favore dei referendum, di presentare nei vari consigli comunali delle proposte di delibera a sostegno della moratoria.

Prossimo appuntamento organizzativo del Comitato Referendario reggino venerdì 19 novembre alle ore 18.00 al c.s.o.a. Cartella di Gallico, in via Quarnaro I.

Comitato Referendario Acqua Pubblica di Reggio Calabria

Questo post é stato letto 18750 volte!

Author: Consuelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *