Reggio Calabria, dietro la bomba alla procura ci sarebbero contrasti interni all’ufficio

Reggio Calabria, dietro la bomba alla procura ci sarebbero contrasti interni all’ufficio

Secondo quanto si apprende da fonti investigative alla base dell’attentato dinamitardo alla Procura generale di Reggio Calabria del 3 gennaio scorso ci sarebbero contrasti all’interno dell’ufficio della stessa Procura generale.

Dopo l’insediamento del Pg Salvatore Di Landro, nel novembre 2009, il magistrato avrebbe infatti revocato alcuni fascicoli al sostituto procuratore generale Francesco Neri, successivamente sottoposto dal Csm a una procedura di trasferimento d’ufficio da Reggio Calabria per incompatibilita’ ambientale.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!