Reggio Calabria, controllo straordinario del territorio al Rione Ciccarello. Decine di perquisizioni, sequestrati documenti e targhe rubate

Reggio Calabria, controllo straordinario del territorio al Rione Ciccarello. Decine di perquisizioni, sequestrati documenti e targhe rubate

controlli zona Ciccarello

controlli zona Ciccarello

Nelle prime ore del mattino i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, con rinforzi del Gruppo Operativo Calabria di Vibo Valentia e delle Compagnie Intervento Operativo di Firenze e Palermo, hanno effettuato un controllo straordinario del territorio disposto dal Comando Legione Carabinieri Calabria, nella zona di Ciccarello.
I militari, dopo aver cinturato il caseggiato, abitato principalmente da appartenenti alla comunità rom, hanno effettuato diverse perquisizioni domiciliari a persone gravate da precedenti penali ed hanno successivamente passato al setaccio tutte le aree di pertinenza dei condomini: vani scale vani ascensori (in gran parte dismessi), scantinati (molti chiusi abusivamente), giardini e intercapedini dei palazzi.
I controllo sono stati accurati e hanno permesso di rinvenire proprio nelle aree comuni, in particolare nelle cassette elettriche e negli scantinati, occultati tra materiali vari:
decine documenti identita’ e carte credito di provenienza illecita;
20 carte circolazione, contenute in relativi portadocumenti, appartenenti ad autovetture oggetto di furto,
10 targhe di autovetture oggetto di furto;
5 cartucce cal. 20 per fucile;
una carabina ad aria compressa.
Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro per essere analizzato e per effettuare le dovute indagini, l’ipotesi più probabile è che i documenti di identità provengano da furti e scippi consumanti in città, mentre i documenti di circolazione appartenenti ad autovetture rubate siano stati trattenuti per concludere il cosiddetto cavallo di ritorno, ovvero la richiesta di denaro per la restituzione dell’auto e dei relativi documenti di circolazione.
Il servizio di controllo straordinario è peraltro affiancato da un ulteriore servizio di presidio del territorio dedicato proprio alla zona Modena-Ciccarello, area sicuramente sensibile per la presenza di microcriminalità in particolare dedita ai reati contro il patrimonio.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!